comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 18°25° 
Domani 19°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 05 agosto 2020
corriere tv
Lo straordinario ritorno delle tartarughe Caretta Caretta in Cilento

Attualità venerdì 24 luglio 2015 ore 21:19

Aumenta la Tasi sugli immobili commerciali

Manovra di bilancio del Comune che alza la Tasi di due punti sugli immobili commerciali. Soffritti: "Non volevamo, ci sono stati tagli dal governo"



CAMPIGLIA MARITTIMA — Una stangata involontaria ma necessaria. Così il sindaco Rossana Soffritti commenta la manovra di bilancio che verrà portata, e approvata, nel prossimo consiglio comunale.

Una manovra che andrà a colpire per prime le piccole e medie imprese dato che verrà alzata la Tasi, tassa sui servizi indivisibili, sugli immobili commerciali. 

“Avevamo già previsto che un bilancio ridotto ai minimi termini - ha spiegato la prima cittadina - se si fossero verificate nuove minori entrate, avrebbe significato il bisogno di intervenire successivamente e, nostro malgrado, dobbiamo farlo”. 

“Abbiamo operato con un lavoro di ulteriore riduzione della spesa, relative a consumi, servizi, cultura. Oggi però c’é bisogno di prevedere, come succede negli altri comuni, una tassazione anche sugli immobili produttivi”.

“Nessun ritocco sulla casa e sull’addizionale Irpef, ma abbiamo dovuto di introdurre due punti di Tasi sui capannoni e sui fondi produttivi. Una scelta difficile – afferma Soffritti – che volevamo scongiurare e che ci siamo impegnati anche con le categorie a rivedere”.

Una dieta che non lascia indenne neanche la macchina comunale: “Abbiamo già avviato una riorganizzazione della struttura, puntualizzando peraltro che il numero dei dipendenti del nostro comune è tra i più bassi, tanto che il rapporto tra numero di dipendenti e numero di abitanti è di 1 a 171, parametro che ha un impatto positivo sui conti”.

“Stiamo lavorando sulla razionalizzazione delle spese relative al patrimonio e anche sul sistema dei servizi – afferma Soffritti – che dovremo ricalibrare sulle necessità dei cittadini per non perdere il livello di sostegno che ci contraddistingue, ma senza appesantire la tassazione che é troppo alta, specie se si considera che al comune rimangono veramente poche risorse, rispetto a quelle che trasferiamo allo Stato”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Politica