QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14°19° 
Domani 15°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 22 maggio 2019

Attualità lunedì 28 dicembre 2015 ore 16:00

Un anno all'insegna del cambiamento

Il sindaco Rossana Soffritti: "La crisi ci impone un cambio di passo e una maggiore capacità di cogliere le sfide e le occasioni che si presentano"



CAMPIGLIA MARITTIMA — Si chiude un anno di attività per il Comune di Campiglia Marittima e a dirlo è il sindaco Rossana Soffritti assieme agli assessori Jacopo Bertocchi, Vito Bartalesi, Massimo Battaglia, Viola Ferroni e Alberta Ticciati. Un anno che, sotto l’egida del cambiamento, ha visto attuare o programmare interventi per l’urbanistica, i lavori pubblici, l’innovazione, la difesa del suolo, la cultura, il turismo e le politiche sociali. 

Ripensati, in primo luogo, alcuni regolamenti, come quello edilizio e delle aree produttive, per rispondere alle necessità di semplificazione nelle procedure e poter andare incontro alle richieste che possono migliorare la vita quotidiana e rendere più semplice gli interventi di edilizia privata o l’insediamento nelle aree produttive pubbliche. Sotto quest’ottica è stato anche necessario avviare un’analisi del Regolamento Urbanistico per valutare alcuni correttivi.

La fine dell’anno ha impegnato l’amministrazione nell’avvio di procedure di gara per un pacchetto di lavori pubblici del valore di 2 milioni di euro, se la legge nazionale confermerà lo sblocco dei Comuni dal patto di stabilità. I lavori riguarderanno interventi di manutenzione di strade, marciapiedi e illuminazione; ma anche la messa a norma del Teatro Concordi per il quale si sta valutando l’affido della gestione. Continuerà anche il progetto di riqualificazione del parco termale iniziato a novembre, così come la casa dell’acqua, il secondo stralcio del parco di Cafaggio e la riqualificazione dell’area fieristica. Sempre se i termini di disponibilità del fondo saranno sufficienti, si procederà, senza ricorrere al cofinanziamento regionale, all’intervento per la zona di via Cerrini, per la messa in sicurezza idraulica dell’area circostante e di Campo della Croce.

Tra i progetti più consistenti c’è quello della deviazione delle acque meteoriche della zona di via dei Molini e del deflusso naturale dell’acqua del fosso dell’Acquaviva. Permane l’impegno, invece, nell’ambito del progetto territoriale Life per il ravvenamento controllato e monitorato del fiume Cornia.

Nevralgico il progetto legato al restyling del centro storico; alcune azioni, come la salvaguardia dei servizi assistenziali e la promozione al dialogo tra gli operatori interessati, sono state avviate, ma altre sono in procinto di iniziare. Con l’iniziativa “Facciamo centro insieme”, infatti, si raccoglieranno idee per delineare le sorti della zona.

Territorio, cultura e turismo sono tre direttrici lungo le quali l’Amministrazione sta procedendo; la firma del protocollo d’intesa tra i parchi minerari, la gestione del turismo in forma unitaria in stretta collaborazione con la Parchi Val di Cornia, la nuova sezione d’archivio riguardante l’ospedale di Campiglia e il progetto di Ciclopiste del Mediterraneo, ippovie e le vie degli Etruschi sono tutte azioni utili per aumentare l’attrattività territoriale.

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Attualità

Elezioni