QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 13° 
Domani 10°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 07 dicembre 2019

Attualità mercoledì 30 novembre 2016 ore 17:02

Più passeggeri e nuova tratta per la nave gialla

La compagnia Corsica Elba Ferries registra un aumento di 7mila passeggeri fra Piombino e Portoferraio e pensa a un collegamento con la Corsica



PORTOFERRAIO — Numeri in aumento e un'espansione in vista per la nave gialla di Corsica Elba Ferries. La stagione 2016 nei collegamenti fra Piombino e Portoferraio si chiude infatti con un aumento dei passeggeri trasportati di 7mila unità.

Sono 205mila i passeggeri che hanno viaggiato sul canale di Piombino nei mesi di servizio del 2016 contro i 198mila dello stesso periodo del 2015.

La compagnia fondata dal recentemente scomparso armatore corso Pascal Lota sta anche pensando all'aumento delle rotte servite e sta lavorando con l'Autorità Portuale per mettere a punto la tratta Piombino - Porto Vecchio, destinazione raggiunta dalla nave gialla con linee in partenza dalla Francia (Nizza e Tolone).

Elba Ferries ha aperto nei giorni scorsi le prenotazioni per il collegamento veloce Piombino-Portoferraio, che sarà operativo dal 1° giugno al 1° ottobre 2017.

Anche per l’estate 2017, turisti e residenti avranno a disposizione un mezzo veloce che effettuerà il collegamento tra l’Isola d’Elba e il continente. L’Hsc Corsica Express Three ha una capienza di 150 auto e una capacità di trasporto di 535 passeggeri, che viaggeranno seduti nelle poltrone Business Class, disponibili senza il pagamento di alcun supplemento.

"La Freccia Gialla garantirà velocità, frequenza, comfort e tariffe competitive - ha dichiarato Raoul Zanelli Bono, direttore commerciale di Corsica Sardinia Elba Ferries - la nostra proposta commerciale e il nostro impegno per l’Elba sono stati premiati, con quasi 900mila passeggeri trasportati dal 2012"



Tag

Salvini: «Denunciato da Carola Rackete. E noi la contro-denunciamo»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità