comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 19°20° 
Domani 19°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 04 giugno 2020
corriere tv
3 giugno, le regole per spostarsi tra le Regioni

Attualità venerdì 20 marzo 2020 ore 19:00

Chiusura varchi per l'Elba, ok dal ministero

Varchi al porto di Piombino
Foto di: Google maps

Dal ministero di infrastrutture e trasporti la disposizione di attuare i controlli più serrati sul porto di Piombino per l'emergenza Covid



ROMA — Arriva la direttiva per intensificare i controlli ai varchi di accesso all'Elba sul porto di Piombino per limitare il rischio di contagio da coronavirus sull'isola, come aveva richiesto l'assessore regionale Vincenzo Ceccarelli (leggi qui l'articolo).

Alberto Stancanelli, capo di gabinetto del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, infatti questa mattina ha inviato una direttiva in cui dispone di provvedere ad una programmazione dei servizi per effettuare idonei controlli ai varchi di accesso per l'Elba per impedire quelli non consentiti per evitare che l'assistenza sanitaria dell'isola abbia pesanti ripercussioni negative.

La direttiva del capo di gabinetto è indirizzata al ministero dell'Interno, all'Autorità di Sistema portuale del Mar Tirreno settentrionale e al Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto, e per conoscenza alla Regione Toscana.

A renderlo noto è Gianni Anselmi, consigliere regionale e presidente della seconda Commissione nel Consiglio regionale della Toscana che nei giorni scorsi aveva chiesto l'attivazione di tali procedure insieme al segretario Pd Val di Cornia Elba a sostegno di quanto era stato chiesto dai sindaci elbani (vedi gli articoli correlati).

Estratto dal documento

"I destinatari della comunicazione, e cioè il Ministero dell’Interno, l’Autorità Portuale e il Comando Generale delle Capitanerie di Porto - spiega Gianni Anselmi in un post sulla sua pagine Facebook - dovranno predisporre una organizzazione dei servizi adeguata affinché non sia negata la mobilità dei cittadini elbani, dei pendolari, delle persone che devono raggiungere l’isola per ragioni di lavoro, necessità o salute, nonché la fornitura all’Isola dei servizi e dei beni essenziali. Naturalmente è implicito che analoghe verifiche dovranno essere condotte per chi raggiunge gli imbarchi a piedi e senza transitare dai varchi. Confido che le autorità competenti procedano celermente all’organizzazione coordinata delle attività disposte in modo da assicurare un presidio efficiente a tutela della salute della popolazione elbana".

Qua sotto il documento completo.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità