QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12°18° 
Domani 20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 23 ottobre 2018

Attualità sabato 24 febbraio 2018 ore 09:00

Lupi, in arrivo bando per il riconoscimento danni

Foto di archivio

Mentre sono in corso le liquidazioni del 2016, è stata approvata in Regione la misura a sostegno degli allevatori che hanno subito danni nel 2017



FIRENZE — Approvato dalla giunta regionale l'intervento per rimborsare le aziende zootecniche toscane che hanno subito danni da predazione nel 2017. La novità della misura, rispetto a quelli precedenti, è l'eliminazione del regime de minimis.

Il bando sarà aperto nei prossimi giorni fino alla fine di Marzo 2018, per quanto riguarda la presentazione delle domande di aiuto relative al 2017. Successivamente resterà comunque aperta la possibilità di segnalare danni subiti fino al 31 Dicembre 2020.

Per ottenere l'indennizzo i beneficiari dovranno aver applicato almeno una misura di prevenzione, recinzioni di sicurezza e/o cani da guardiania. Inoltre la copertura vale sia per i danni diretti (rimborso del capo predato) che per quelli indiretti, come i costi veterinari relativi al trattamento di animali feriti.

I beneficiari sono gli imprenditori agricoli compresi gli Imprenditori Agricoli Professionali e l'aiuto è destinato esclusivamente alle Pmi attive nella produzione agricola primaria. Le domande potranno essere presentate per i danni subiti tra il primo Gennaio 2017 e il 31 Dicembre 2017. In Val di Cornia nel mese di Luglio era stato segnalato un attacco alle porte del borgo di Suvereto (leggi qui sotto gli articoli correlati).

La verifica dei requisisti per l'indennizzo è effettuata dall'Ufficio Territoriale Agricoltura della Regione Toscana di competenza, mentre la liquidazione ai beneficiari verrà effettuata da parte di Artea.

Sarà inoltre possibile segnalare anche i danni subiti successivamente alla pubblicazione del bando, entro il termini previsti dalla procedura richiesta da Bruxelles, allo scopo di poter richiederne l'indennizzo a seguito degli avvisi che verranno pubblicati ogni anno da parte della Regione. Nel frattempo sono in corso le liquidazioni delle domande relative all'anno 2016 che, grazie agli ultimi stanziamenti del bilancio regionale, saranno integralmente soddisfatte.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità