QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 23°26° 
Domani 23°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 24 agosto 2019

Attualità sabato 30 luglio 2016 ore 15:32

L'Associazione dei Comuni toscani si allarga

Questa volta ad entrare è il Comune di Monterondo Marittimo, mentre si attende la decisione di Montieri e delle Colline Metallifere



MONTEROTONDO MARITTIMO — Il sindaco di Monterotondo Marittimo, Giacomo Termine, lo aveva detto due anni fa quando, dopo la sua elezione, riunì i cittadini del suo comune al teatro del Ciliegio e disse loro che bisogna avere “l’entusiasmo di collaborare per la riuscita dei progetti comuni, perché questa è l’unica via per lo sviluppo e il rilancio di questo territorio”.

E così ha fatto partecipando a progetti sovracomunali di grande respiro come ci ha abituato a fare l’ACT , l’Associazione dei Comuni Toscani, che proprio nello stesso periodo ha cominciato a prendere forma. 

L'Act è nata in Val di Cornia a luglio del 2014 coinvolgendo in primo luogo i sindaci di Piombino, San Vincenzo, Campiglia Marittima e Suvereto. 

Ora si conta che anche Montieri possa aderire e quindi l’intera Unione delle Colline Metallifere così da dar vita a quella che la Convenzione ACT chiama ADB (Area di Buisiness distintiva) cioè un’area circoscritta da un gruppo di Comuni che ha una sua specifica ragione di sviluppo territoriale e che esprime un leader di riferimento chiamato Sponsor.

In ballo c'è anche l'adesione dei Comuni di Gavorrano, Follonica e Scarlino che hanno partecipato ai progetti attivati in seno ad Act, ma che non hanno ancora aderito formalmente ad Act.



Tag

Il giorno dei big al Quirinale, il racconto in 150 secondi

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Lavoro

Attualità

Politica