QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 24°39° 
Domani 20°35° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 29 agosto 2016

Politica lunedì 11 maggio 2015 ore 19:59

I renziani denunciano una campagna anti Maestrini

Il Pd locale si spacca e la corrente renziana attacca sulla campagna in favore del capolista Anselmi contro la candidata Carla Maestrini

PIOMBINO — La corrente renziana del Pd locale, riunita nell'associazione Piombino #cambiaverso! interviene sulla campagna elettorale per le regionali in provincia di Livorno per denunciare pubblicamente una campagna che divide il PD in questo territorio, e che queste azioni stanno danneggiando principalmente la candidata Carla Maestrini.

"Prendiamo atto – inizia il comunicato dell’associazione – che nei giorni che ci separano da un importante appuntamento elettorale è in atto una campagna che divide il nostro partito, i nostri candidati, i nostri territori. La scelta della federazione Val di Cornia del PD di sostenere, oltre al nostro capolista Gianni Anselmi, la candidatura espressa dal PD di Cecina Cecchi Michela va, senza dubbio, in questa direzione.

La questione non riguarda le persone citate, tutte di estremo valore, né le ragioni di una campagna elettorale con le preferenze e, quindi, necessariamente competitiva, né l’importanza di rapportarsi con territori più larghi della sola Val di Cornia. È però un fatto che dopo aver assistito ad un percorso oggettivamente convulso per l’approvazione delle candidature al Consiglio Regionale, sarebbe stato naturale e auspicabile sostenere, prima di tutto, le candidature espresse dalla Federazione stessa per rafforzare tutto il PD.

Quello che sta succedendo in questi giorni, con la distribuzione di inviti al voto con l’accoppiamento Anselmi/Cecchi, invece, dimostra che il PD locale, un minuto dopo avere proposto di inserire in lista il nome di Carla Maestrini, membro della Segreteria Regionale, ha impostato la sua campagna a favore di un candidato espressione di un’altro territorio riducendo forza, consensi e visibilità alla propria candidata.

Purtroppo – conclude il comunicato – siamo di fronte ad una pagina non bella della politica e del PD locale che deve far riflettere tutti gli iscritti ed i militanti della Val di Cornia. Noi, come al solito, andiamo avanti nonostante tutto perché le ragioni che ci portano a sostenere Carla Maestrini, il suo valore e le sua capacità meritano il sostegno di quanti più iscritti e cittadini possibile. E questo perché noi, ora, dobbiamo guardare all’interesse generale del PD: confermare Enrico Rossi alla carica di Presidente della Regione con il massimo dei consensi per il PD. E lo faremo sostenendo Carla con il sorriso sulle labbra e la correttezza che ci contraddistingue da sempre".

Tag