QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 16°30° 
Domani 16°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 17 luglio 2019

Attualità lunedì 18 maggio 2015 ore 20:21

Inaugurati gi alloggi di Montemazzano

Sostenibilità, rigenerazione urbana, welfare. Inaugurazione dell'ecoquartiere di Montemazzano e seminario sul social housing al Ciasa



PIOMBINO — Inaugurati i 60 alloggi del nuovo Ecoquartiere di Montemazzano, in via della Pace. 60 nuove residenze pubbliche sperimentali ad alto risparmio energetico finanziate con il programma “Contratto di Quartiere II (CdQ)”.

I CdQ sono programmi di riqualificazione urbana che utilizzano finanziamenti pubblici e privati per il risanamento ambientale e sociale dei quartieri di edilizia residenziale. Non riguardano soltanto la componente edilizia ma comprendono azioni di miglioramento ambientale, sociale e di sostegno alla partecipazione attiva. In questo caso, il Comune di Piombino ha potuto avviare questo progetto nel 2010 attingendo a finanziamenti ministeriali.

L’inaugurazione è stata preceduta da un’iniziativa sul tema della rigenerazione urbana a livello europeo e dell’abitare sostenibile, un seminario nazionale che si è svolto alle 9,30 al C.I.A.S.A organizzato da Comune di Piombino, Casalp, Istituto nazionale di Urbanistica e Ordine degli architetti della provincia di Firenze.

Il seminario, coordinato dall’architetto Franco Landini vice presidente di Inu Toscana, ha offerto l'occasione per ragionare e riflettere sul questioni ampie, legate alla progettazione urbanistica in relazione alle esigenze sociali in relazione ai bisogni dei territori ma anche di politiche e di finanziamenti europei, di dinamiche economiche, demografiche e sociali più ampie, di flussi migratori e dei cambiamenti e delle previsioni per il futuro.

Al seminario sono intervenuti il sindaco Massimo Giuliani il quale nella sua introduzione ha fatto emergere l'importanza del rapporto tra la pianificazione urbanistica della città e la sua forte identità industriale.

E’ poi intervenuta l'assessore alle politiche sociali Margherita Di Giorgi che, snocciolando tutta una serie di dati economici e sociali dettagliati, ha parlato della condizione abitativa in Toscana e di una concezione del welfare che non può essere tesa alla pura assistenza, ma deve essere solidale e integrata per accompagnare l'autonomia e la responsabilizzazione delle persone. Ha fatto poi un accenno all’attuale patrimonio edilizio del Comune, composto da circa 200 alloggi realizzati dai primi decenni del ‘900 fino ai più recenti del 2010.

Agli interventi degli amministratori hanno fatto seguito tre relazioni collegate tra di loro: Valentino Piana (Economics Web Institute) ha affrontato il tema dei possibili drivers europei per la costruzione della città sostenibile, Giulio Mondini del Politecnico di Torino ha invece parlato dei sistemi di valutazione della sostenibilità ambientale ed economica e del significato ampio della rigenerazione urbana, mentre Marco Sala, progettista dell’ecoquartiere di Montemazzano e docente dell’Università di Firenze, ha parlato dell’intreccio tra ambiente ed energia, ricerca e innovazione di impresa nella progettazione urbanistica.

Infine Camilla Cerrina Feroni, dirigente del settore urbanistica del Comune di Piombino ha descritto in maniera articolata i piani urbanistici complessi della città di Piombino degli ultimi anni.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità