QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 13°21° 
Domani 12°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 27 maggio 2019

Attualità giovedì 11 aprile 2019 ore 11:17

Vaccini gratuiti contro il fuoco di Sant’Antonio

Tutti i 65enni hanno diritto alla vaccinazione gratuita contro l’herpes zoster. Una lettera inviata a casa inviterà a fissare un appuntamento



LIVORNO — Tutti i 65enni, ovvero le donne e gli uomini nati nel 1954, hanno diritto alla vaccinazione gratuita contro l’herpes zoster, meglio conosciuto come fuoco di Sant’Antonio. Lo rende noto l'Usl Toscana nord ovest.

Agli aventi diritto arriverà una lettera di invito a fissare un appuntamento per la vaccinazione, da somministrare in una sola dose. Restano validi, per chi non ne avesse ancora usufruito, gli inviti fatti negli scorsi anni e il diritto alla gratuità per i nati nel 1952 e 1953.


L’herpes zoster è una malattia molto comune e debilitante causata dalla riattivazione del virus della varicella. Circa il 95 per cento della popolazione adulta ha contratto nel corso della vita la varicella ed è quindi a rischio. In media una persona su quattro sviluppa il “fuoco di Sant’Antonio” che porta a una cosiddetta nevralgia post erpetica ovvero un dolore cronico resistente a molti trattamenti. Oltre all’età, anche condizioni mediche come il diabete o eventi stressanti della vita possono aumentare il rischio di riattivazione. Il recente piano nazionale di prevenzione vaccinale ha inserito l’anti-herpes zoster nei livelli essenziali d’assistenza offrendola gratuitamente, mentre normalmente il costo si aggirerebbe oltre i 100 euro.

La vaccinazione, oltre che ai 65enni, è offerta gratuitamente anche ai soggetti di età superiore ai 50 anni con particolari patologie come diabete mellito, patologie cardiovascolare con rischio ischemico, bronco-pneumopatia cronica ostruttiva (Bpco), patologie per le quali si prevedono terapie immunosoppressive, soggetti con patologie che determinano immunosoppressione o zoster recidivante. 

La vaccinazione anti herpes zoster è raccomandata per tutti i soggetti sopra i 50 anni anche in coloro che hanno già sofferto del "fuoco di Sant'Antonio".


Nella Zona Livornese, la prenotazione ai soggetti aventi diritto (2.170) sarà gestita dallo sportello Cup della struttura sanitaria di Borgo San Jacopo 59 presentandosi dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 10.30. Per eventuali informazioni, contattare dalle 12.30 alle 13.15, i numeri 0586/223.559 oppure 0586/223.546 oppure al proprio medico di famiglia.
Nella zona Bassa Val di Cecina, la prenotazione può essere effettuata ai Cup di Cecina, Donoratico e Rosignano. Gli ambulatori rispondono secondo i seguenti orari: 

Rosignano (0586 614635 – email: ad.vaccinazioni.ro@usl6.toscana.it) - martedì 8-9; mercoledì 8.30-12.30;
Cecina (0586 614305– email: vaccinazioni.ce@usl6.toscana.it) - Lunedi e Giovedì 8-8.30; Venerdì 8.30 - 12.30;
Donoratico (0565 67575– email: dist.donoratico@usl6.toscana.it) - da Lunedì a Sabato 11-12.30;

In Val di Cornia la prenotazione può essere fatta telefonando allo 0565-67534 dal lunedì al venerdì dalle 12 alle 13 oppure inviando una e-mail all'indirizzo: ufficio.vaccinazioni.pb@usl6.toscana.it specificando nome, cognome, data di nascita e indirizzo, a cui seguirà per la stessa via l’indicazione di giorno e orario di prenotazione.

Infine, per la Zona Elba, la vaccinazione deve essere prenotata al Cup, presentandosi personalmente al piano terra dell'ospedale facendo richiesta di vaccinazione generica. La sede vaccinale è la stanza 23 al primo piano dell'ospedale al martedì mattina.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Politica

Politica