QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 10° 
Domani 10°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 14 dicembre 2019

Politica venerdì 18 settembre 2015 ore 19:05

Maestrini si sfila, è sfida fra renziani

Carla Maestrini non aderirà all'associazione #Toscanacambiaverso che ha contribuito a lanciare: "Difendo le posizioni renziane nel Pd"



PIOMBINO — "La fase delicata che il Pd sta attraversando a livello nazionale pone la necessità dell’unità da parte di tutte le forze che sostengono l’azione di governo: il che non esclude che si possano sostenere punti di vista diversi, ma sempre restando all’interno di un’ottica di collaborazione. Sarebbe auspicabile che questo stato di cose potesse riflettersi a livello locale: per questo non condivido la posizione di chi, in un momento così delicato, ha ritenuto di doversi porre in una condizione di distanza rispetto al partito.

Al contrario, la mia volontà è quella di dare voce – nel nostro territorio – a chi si riconosce nell’area renziana, ma non ha aderito o non aderirà all’associazione, certamente legittimata, che si sta strutturando in questi giorni. 

Il consenso nei confronti di Matteo Renzi – segretario nazionale del partito – sta maturando sulla base di scelte concrete ed è cresciuto rispetto a quello che rappresentavano i renziani all’inizio dell’esperienza all’interno del Pd. Esperienza che già allora si muoveva sulla base di principi di rinnovamento e innovazione che però non vedo nel percorso appena intrapreso dalla nascente associazione.

In questi mesi successivi alle regionali e dopo anche il consenso ottenuto, pensando di interpretare i 3562 elettori che hanno scelto di darmi fiducia, ho provato a far vivere quegli stessi principi all’interno di un percorso che mi ha visto vicina a chi in questo momento sta portando avanti “Costa Toscana #cambiaverso”: le logiche prevalse alla fine – testimoniate dagli eventi degli ultimi giorni – non posso però condividerle. Troppi amici e compagni che hanno camminato con me lungo quella stessa strada non hanno volutamente aderito all’associazione: il che non può lasciarmi indifferente.

Intraprendere un percorso alternativo rispetto a quello che stiamo portando avanti all’interno del partito è una scelta che ritengo sbagliata: soprattutto perché anche grazie alle nostre battaglie per l’innovazione dello modello di sviluppo economico del nostro territorio e il rinnovamento della classe dirigente il partito della Val di Cornia e isola d’Elba si sta dimostrando più aperto e disponibile a condividere scelte e obiettivi che per noi sono prioritari".



Tag

Sardine a Roma: la vista dall'alto di piazza San Giovanni

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Attualità