comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:11 METEO:PIOMBINO10°16°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 04 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Med 2020: l'intervento di Paolo Gentiloni alla Conferenza promossa dal Ministero degli Esteri e dall'ISPI - La diretta video

Politica mercoledì 10 giugno 2020 ore 19:00

"Ennesimo sgarbo ai danni della città intera"

Francesco Ferrari

Il sindaco Francesco Ferrari ha commentato aspramente il mancato invito all'incontro con la sottosegretaria Morani e il presidente Rossi in fabbrica



PIOMBINO — "Il comportamento del Partito Democratico, sia quando si trovi al governo del Paese sia quando, molto fortunatamente per tutti, galleggi all’opposizione, è il medesimo e può essere definito con un unico aggettivo: doloso". Parole del sindaco di Piombino Francesco Ferrari che non ha visto accordato alcun incontro con la sottosegretaria al Mise Alessia Morani in visita allo stabilimento siderurgico Jsw Steel Italy.

"Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e la sottosegretaria allo Sviluppo economico Alessia Morani, entrambi Pd, giungono in città per visitare lo stabilimento di Jsw e, per la seconda volta in pochi giorni, dimenticano di contattare il Comune di Piombino. Abbiamo comunicato alla segreteria dell’onorevole Morani più volte la nostra disponibilità a incontrare la delegazione governativa ma non abbiamo mai ricevuto la benché minima, cortese, risposta. Si tratta dell’ennesimo sgarbo istituzionale che non è compiuto alla persona del sindaco ma alla città intera. Il Governo nazionale e regionale offendono, così, i piombinesi in maniera gratuita poiché mossi da un unico sentimento: la vedetta", ha commentato il sindaco Ferrari.

"I piombinesi decidono, dopo 74 anni, di cambiare il colore dell’Amministrazione che li governa e, come rappresaglia, vengono magicamente trasformati in esseri invisibili e senza valore. - ha aggiunto -
La ritorsione del Pd, infatti, non nuoce al sindaco di Piombino ma a tutti i piombinesi: il Governo nazionale e quello regionale dovrebbero sapere bene che la fabbrica non è una monade svincolata dalla realtà tangibile ma un pezzo importante della città. La fabbrica è Piombino, Piombino è la fabbrica. I problemi di Jsw sono i problemi del sindaco Francesco Ferrari che rappresenta tutta la comunità che lo ha eletto e che deve essere coinvolto nelle scelte, nelle discussioni e nei ragionamenti concernenti i problemi economici di questo territorio. Non per vezzo, per manie di protagonismo o velleità di apparire ma per il solo fatto che Francesco Ferrari è tutti i piombinesi.
Ed è per questo che, convintamente e con più determinazione di prima, continueremo da domani a far sentire la nostra voce e a combattere per il futuro del nostro territorio".

Alla domanda alla sottosegretaria Morani sul perché non fosse previsto un incontro con il sindaco, è stato risposto che quella di oggi non è stata una visita istituzionale ma la visita tra Governo e proprietà. "Io ho un rapporto assolutamente normale e istituzionale con il sindaco che partecipa a tutti i tavoli in cui la città è chiamata a partecipare, non c'è nessun tipo di esclusione e polemica. La mia non è una visita istituzionale ma la visita a un sito industriale", ha sottolineato la Morani.  

All'incontro con i vertici dell'azienda Jsw oltre alla sottosegretaria erano presenti il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, il consigliere regionale Pd Gianni Anselmi e il commissionario straordinario Piero Nardi.



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Attualità