QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 19°32° 
Domani 17°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 28 luglio 2016

Attualità mercoledì 06 maggio 2015 ore 18:09

Nuovo porto di Salivoli, presentato il progetto

E' stato presentato il progetto di ampliamento del porto turistico Marina di Salivoli: 300 posti barca in più e incremento dell'occupazione

PIOMBINO — A distanza di circa 15 anni dalla realizzazione del Porto turistico “Marina di Salivoli”, riconosciuto da molte riviste del settore come il porto ideale per visitare l’arcipelago Toscano, il consiglio d’amministrazione ha presentato il 5 maggio il nuovo progetto di ampliamento del porto che, allargandosi verso il mare, diventa una vera opportunità di sviluppo turistico per Piombino senza rubare neanche un centimetro di territorio, o di spiaggia, in più alla città.

Nella sala numerosi soci del marina e molti politici che sono intervenuti positivamente sul progetto; tra questi era presente anche la candidata al consiglio regionale per il Pd Carla Maestrini.

il presidente Ettore Galli ha ripercorso le tappe del progetto presentato ieri in una sala affollata: "Nato già nel 2003 per le molte richieste di posto barca, nel 2009 seguirono degli studi di supporto alla progettazione, sia per la giustificazione economica e fu chiesto ai soci in lista di attesa un contributo a “caparra” che si attesta ad oggi sui 350mila euro. Nel 2015 presentiamo il progetto e lo proponiamo alla città intera per migliorarlo e portarlo a compimento nell’interesse dei soci e di Piombino".

I vantaggi del nuovo porto secondo il consiglio d’amministrazione del Marina vanno dalla dimensione fisiologica dei porti turistici che è di circa 800-900 barche, e sotto questi numeri i costi di gestione non diminuiscono proporzionalmente. Con 300 nuove imbarcazioni e poco personale in più vengono soddisfatte le nuove esigenze con un risparmio per tutti i soci alla riorganizzazione dei posti stessi. Con l’allargamento verso il mare ci sarebbero poi dei posti con fondali notevoli, che possono permettere al Marina di organizzare eventi che possono creare ricchezza per la città. infine con i nuovi spazi poi il porto non sarà più un “porto garage”, ma si trasformerà in un “porto albergo” creando manifestazioni e traffico con ricadute sull’intera città di Piombino a partire da un aumento di circa 50 posti di lavoro tra diretti ed indiretti.

Il dottor Petraroja nell’illustrare la parte economica ha poi voluto correggere una inesattezza sostanziale su un articolo di stampa che proprio non è andato già al consiglio d’amministrazione del Marina di Salivoli. L’argomento è quello dei conti del Marina, che non saranno risanati dai soci in lista di attesa o dagli aspiranti soci, come era scritto nell’articolo, ma in realtà sono stati sanati dagli attuali soci del Marina.

La concreta proposta di ampliamento del Marina di Salivoli, senza altro consumo di suolo, e con una parte del denaro per realizzarlo già nelle casse della Cooperativa, non si pone in concorrenza con altre opere da realizzare, e richiede alla città solo un collegamento migliore tra Salivoli e il centro, collegamento tra l’altro già auspicato da molti residenti che a Salivoli si sentono un po’ isolati dal centro città.

Tag