QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 23°29° 
Domani 21°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 20 giugno 2019

Attualità sabato 25 aprile 2015 ore 19:34

Obiettivo rifiuti zero per Suvereto

​Dopo mesi di approfondimenti e simulazioni con ASIU, l’Amministrazione comunale di Suvereto mette in campo il nuovo sistema di gestione dei rifiuti



SUVERETO — La rimodulazione del servizio è mossa dal principio di aumentare la differenziata sia in quantità che in qualità per far fronte alla Direttiva Quadro sui rifiuti 2009/98/CE del 18 novembre 2008 che sposta il focus dalla differenziazione all’effettivo riciclo e recupero prevedendo che entro il 2020 dovrà essere recuperato il 50% in peso di carta, metalli, plastica e vetro.

Tre le azioni che saranno attivate per la riorganizzazione:

Il completamento della raccolta domiciliare nelle vie del borgo non ancora servite dal servizio porta a porta, una raccolta generalizzata e più capillare mediante bidoni stradali nelle località limitrofe al paese, il miglioramento degli aspetti estetici all’interno del centro storico mediante l’eliminazione dei bidoni esterni alle attività commerciali e il mantenimento degli attuali costi.

Quando il servizio sarà a regime, ossia dal 1 luglio 2015, Suvereto sarà il primo comune della Val di Cornia che avrà eliminato totalmente tutti cassonetti stradali di RSU e carta sull’intero territorio comunale.

Alcuni numeri dell’operazione: le utenze domestiche servite dal porta a porta passeranno dalle attuali 1044 a 1334 e le non domestiche da 124 a 154. E’ previsto inoltre l’implementazione di circa 130 postazioni stradali/condominiali con bidoni da 320 litri aggiuntive, rispetto alle 16 postazioni cassonetti attuali.

Per venire incontro alle esigenze operative ed igieniche sollevate da alcuni esercizi commerciali, quali attività di ristorazione, bar e attività che producono rifiuti organici in quantità (vedi pescherie etc..), saranno allestite delle postazioni dedicate e recintate in 2 punti del paese, dotate di chiave, in modo tale da consentire alle stesse di conferire nel corso della giornata a seconda delle esigenze i loro rifiuti togliendo dal centro storico i bidoni carrellati.

Anche l’ingresso del paese ne gioverà con l’eliminazione totale degli antiestetici cassonetti sulla 398 e quindi dando spazio alla possibilità di progettare un ingresso di Suvereto più consono ed accogliente per una località turistica che si fregia della “bandiera arancione”. Sara’ rimodulato anche l’orario dell’isola ecologica con apertura domenicale per agevolare i cittadini nel conferimento dei materiali ingombranti.

"Per le prossime settimane – commenta soddisfatto il Sindaco Parodi – abbiamo messo in calendario una serie di incontri pubblici con la cittadinanza per informarla in maniera capillare sul nuovo servizio. Abbiamo fatto un buon lavoro e ora è necessaria la collaborazione di tutti i cittadini per ottimizzare la raccolta per raggiungere le percentuale imposte dalla UE ed ambire a diventare il primo vero comune virtuoso della Val di Cornia e farci trovare ben attrezzati per il passaggio in ATO sud. Un primo obiettivo concreto l’abbiamo raggiunto – conclude Parodi – questa rimodulazione produrrà una diminuzione del 2% medio della tariffa TARI per i cittadini e finalmente darà un servizio più puntale alle zone periferiche del Borgo".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Lavoro

Cronaca