QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12°15° 
Domani 13°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 13 novembre 2019

Cronaca sabato 04 marzo 2017 ore 15:16

Presa la coppia che ripuliva i negozi del centro

Fermata una donna con una grande borsa marrone piena di profumi appena rubati. Ma i carabinieri in borghese li hanno incastrati



PIOMBINO — Erano giorni che i commercianti del centro di Piombino avevano subito dei furti durante l'orario di apertura dei negozi. Qualcuno entrava in negozio e con disinvoltura portavano via oggetti, capi d'abbigliamento e profumi riuscendo a eludere l'antitaccheggio. 

I carabinieri dell'aliquota operativa e della stazione di Piombino hanno avviato allora una serie di controlli e, venerdì pomeriggio, i militari in borghese sono riusciti a incastrare gli autori dei furti. 

In arresto un uomo e una donna di origini sudamericane che erano entrati in una profumeria di via Ferrer con fare sospetto e con una grande borsa marrone. I due sono usciti dopo una ventina di minuti dal negozio senza aver comprato nulla, ma i carabinieri in borghese hanno voluto approfondire.

Una volta che i due sono saliti a bordo della loro auto, i militari hanno proceduto al controllo identificativo. I due, residenti nell'area fiorentina, S.A.S., 41enne peruviana pluripregiudicata per reati contro il patrimonio, e T.M.P.G., 32enne peruviano, entrambi residenti nell’area fiorentina.

Nella grande borsa marrone, risaltata rivestita di carta stagnola, sono stati trovati 7 confezioni di profumo per un valore complessivo di circa 800 euro. In auto, invece, c'era di tutto: 6 giubbotti firmati, 7 paia di scarpe, 6 paia di occhiali da sole, tute, 2 smartphone e 16 confezioni profumo tutte di noti marchi per un valore complessivo di 5mila euro.

I due peruviani, dopo essere stati condotti nella caserma di via Giordano Bruno per il fotosegnalamento e gli adempimenti di rito, sono stati arrestati per i reati di furto aggravato e ricettazione. Ora si trovano agli arresti domiciliari. La refurtiva nella borsa è stata restituita, mentre si stanno effettuando i dovuti accertamenti risalire alla provenienza degli altri oggetti.



Tag

Remix, video e parodie: quando lo sfottò social rende il politico «pop»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Politica

Politica