QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 10° 
Domani -0°11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 20 novembre 2018

Politica venerdì 09 novembre 2018 ore 12:24

"Città in ostaggio da anni, servono nuove menti"

Riccardo Gelichi

Il consigliere di Ascolta Piombino è un fiume: "La città deve iniziare a disegnare il suo futuro, altro che discariche a Piombino servono nuove menti"



PIOMBINO — "Qualcuno non percepisce anche solo un leggero fastidio, dovuto a tante promesse ascoltante e puntualmente smentite?", si sfoga in una nota il consigliere comunale Riccardo Gelichi di Ascolta Piombino dopo le recenti dichiarazioni di Fausto Azzi sulla serietà del piano Jindal e la visione strategica per la discarica Rimateria.

"Questa città, insieme ai lavoratori della ex Lucchini, sono in ostaggio da anni, fermi, rispetto a qualsiasi tipo di sviluppo che sia verso il comparto industriale, piuttosto che quello della diversificazione. - ha detto - Ostaggi di promesse rassicuranti, di aspirazioni che dopo tutti questi anni, sono finite al limitarsi di garantire il minimo di assistenza. E’ il momento di ribaltare completamente il piano dei rapporti, la città attraverso i suoi rappresentanti deve iniziare a disegnare il proprio futuro, attraverso le proprie peculiarità, iniziando a riappropriarsi degli spazi vitali per un possibile rilancio economico. Bisogna rompere la subalternità con questo modello politico e culturale, propedeutico solo alla continua incertezza, velata di false speranze, dove spesso solo pochi, molto pochi, ne traggono un beneficio, spesso tutt’altro che collettivo". 

Per il consigliere Piombino deve guardare al futuro e iniziare a intavolare un progetto di rilancio. 

"Altro che mega discariche, - ha aggiunto - a Piombino serve una nuova stagione, con menti nuove, che dialoghino risolutamente, senza sudditanza, con tutti gli interlocutori che vorranno affacciarsi sul territorio di piombino; ma il futuro lo disegneranno i piombinesi".



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità