QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi -1°16° 
Domani -1°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 19 febbraio 2019

Politica venerdì 01 aprile 2016 ore 18:47

Le parole dell'assessore Saccardi stonano

Da parte di Un'altra Piombino nessuna attenuante per l'infermiera arrestata, ma l'invito a prendere in considerazione le difficoltà di una professione



PIOMBINO — La vicenda delle morti sospette a Villamarina offre lo spunto per alcune riflessioni e, in attesa di un verdetto della magistratura, la lista civica Un'Altra Piombino interviene in merito

"Il tempo, dilatato, si è rivelato una variabile decisiva per la vita di alcune delle vittime e i sistemi di controllo hanno sicuramente presentato delle lacune. - si legge in una nota - Per questo non ci saremmo aspettati le dichiarazioni asettiche e fredde dell'assessore regionale Saccardi, preoccupata solo dell'immagine del sistema sanitario regionale e pronta a rivendicare l'efficienza del sistema di controllo, che invece, come traspare dalle sue stesse parole, tanto efficiente poi non è". 

"Noi crediamo invece che qualcosa si sia irrimediabilmente incrinato - si legge - e che per la nostra struttura sanitaria, già colpita dalle politiche di risparmio, si aprirà purtroppo una fase difficile. Il nostro sistema sanitario, se si tolgono le poche eccellenze, sta subendo da anni un inarrestabile processo involutivo". La lista fa questa considerazione pur nella consapevolezza che non ci sia alcuna relazione tra la riforma sanitaria e la follia di una singola persona. 

"Lungi da noi una benchè minima attenuante. Emerge però una considerazione da questa vicenda: il lavoro infermieristico è un lavoro estremamente delicato e difficile, con implicazioni di notevole complessità. - si spiega - Ci sono realtà in cui si raggiungono livelli elevati di stress e carichi di lavoro insostenibili che si vanno a sommare alle criticità psicologiche che la professione di per sé implica. E invece si continua a tagliare sul personale, a far lavorare le unità sotto organico, nell'ostinazione a non capire che quel capitale umano è un elemento di preziosità imprescindibile, che non si può risparmiare su di esso". 

Infine, "rimane la profonda amarezza per questa vicenda, la vicinanza umana al dolore delle famiglie delle vittime e la solidarietà a tutti quegli operatori che quotidianamente svolgono il loro lavoro con serietà, competenza e spirito di sacrificio".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Lavoro

Attualità

Politica