QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14° 
Domani 10°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 15 ottobre 2018

Cronaca venerdì 09 febbraio 2018 ore 10:47

Furti in auto, scattano i domiciliari per il ladro

Foto di repertorio

Autore di una serie di furti, grazie alle indagini dei carabinieri per il tunisino pluripregiudicato sono scattati gli arresti domiciliari



PIOMBINO — È scattato l'arresto per il 38enne tunisino autore di diversi furti in auto parcheggiate in varie zone della città. 

I carabinieri sono arrivati a lui a seguito di servizi e attività predisposte per arginare il moltiplicarsi di reati predatori con particolare riferimento ai furti sulle auto in sosta. L'attività investigativa ha portato all'arresto di F.N., 38enne tunisino domiciliato da anni a Piombino e pluripregiudocato.

All’uomo sono addebitati numerosi furti su auto. Negli scorsi mesi più volte è stato arrestato e denunciato per azioni criminali propri per questo tipo di reati tutti messi a segno tra Novembre 2017 e Gennaio 2018.

Così come ricostruito dai carabinieri, il suo modus operandi nel mettere a segno i furti era sempre lo stesso: nel cuore della notte, indossando abiti scuri con felpa dotata di cappuccio, si dirigeva in zone scelte più o meno a caso a Piombino cercando di privilegiare quelle meno illuminate con numerosi veicoli parcheggiati. Dopo aver verificato che non ci fosse nessuno nelle vicinanze, l’uomo con estrema destrezza controllava se i veicoli presenti erano stati lasciati aperti quindi, anche a seguito di una leggera forzatura che non lasciava evidenti tracce, riusciva ad aprire gli sportelli per ricercare gli spiccioli o altri oggetti di valore lasciati all’interno. 

A seguito degli accertamenti e delle indagini svolte dai Carabinieri di Piombino coordinati dal PM della Procura di Livorno dott. Rosa, sulla base anche del furto messo a segno lo scorso 10 gennaio in zona Cittadella ove l’uomo aveva rubato da un veicolo 350 euro e alcuni congegni elettronici, è stato richiesto e ottenuto dal giudice per le indagini preliminari l’emissione di ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari per il tunisino.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Cronaca