QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12°14° 
Domani 14°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 06 dicembre 2019

Attualità mercoledì 06 settembre 2017 ore 16:12

Contributi affitto ma le risorse sono sempre meno

Pubblicata la graduatoria per i contributi affitto. Le risorse sono sempre meno e la situazione descritta dall'assessora Di Giorgi è preoccupante



PIOMBINO — Pubblicate le graduatorie provvisorie per l'assegnazione dei contributi a integrazione dei canoni di affitto per il 2017. Sono 266 le domande ammesse, 61 in meno rispetto al 2016, di cui 228 in fascia A e 18 in fascia B, 20 gli esclusi per mancanza di requisiti o per irregolarità nella presentazione della domanda.

Quest'anno, per la prima volta, si registra un sensibile calo delle domande per il costante e ingente calo delle risorse messe a disposizione dallo Stato. Dai 319.785 euro messi a disposizione con risorse statali, regionali e comunali nel 2014, si è arrivati ai 132.000 del 2016, di cui 35mila di risorse comunali. Ancora non si conosce l’importo complessivo che verrà messo a disposizione per il 2017 né quello assegnato al Comune di Piombino dalla Regione Toscana ma c’è da temere un’ulteriore diminuzione.

“Siamo preoccupati per una situazione che, a fronte di un'erosione continua di risorse da parte degli organi centrali, vede un evidente peggioramento delle condizioni economiche e sociali di molte famiglie. – ha affermato l'assessore alle politiche sociali Margherita Di Giorgi – Un segnale evidente è l'aumento delle richieste di aiuto di famiglie sottoposte a provvedimento di sfratto. Attualmente ne abbiamo 35, anche se gli sfratti in città saranno sicuramente in numero superiore. Il Comune è impegnato a fronteggiare queste difficoltà con il massimo sforzo e con la volontà di venire incontro ai bisogni delle famiglie più in difficoltà, mettendo in campo canali diversi di sostegno”.

Il contributo erogato agli aventi diritto sarà riferito al 2017 e non potrà superare i 3.100 euro per i richiedenti in fascia A, ovvero quelle famiglie hanno un Ise pari a 13.049,14 euro pari a due pensioni minime e di 2.325 euro per quelli inseriti in fascia B ovvero le famiglie con valore Isee non superiore a 16.500 euro (Ise 28.301,02 euro), con possibilità di una riduzione per soddisfare il maggior numero di richieste. 

Le graduatorie rimarranno in pubblicazione sul sito internet del Comune fino al 20 settembre per consentire eventuali ricorsi. Sono consultabili anche presso l’Ufficio Politiche Sociali secondo gli orari osservati dall'ufficio. 



Tag

Mes, Giarrusso: «Lo voteremo con il Pd? Questo lo dice lei»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità