comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 26°30° 
Domani 21°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 03 agosto 2020
corriere tv
In auto sul nuovo ponte di Genova: «Lavorare in quarantena è stata dura, ma non ci siamo mai fermati»

Politica martedì 14 luglio 2020 ore 20:30

La Lega contesta le scelte di Parodi sugli eventi

Giuliano Parodi e Francesco Ferrari durante la presentazione del cartellone eventi

"Irrispettose", così le ha definite la Lega. I motivi? Uno degli artisti presenti in cartellone e l'investimento di circa 200mila euro



PIOMBINO — Il sindaco Francesco Ferrari nei giorni scorsi ha presentato insieme all’assessore e vicesindaco Giuliano Parodi il programma dell'estate piombinese. A non essere del tutto convinti del cartellone è la Lega in un comunicato a firma del commissario in Val di Cornia Sergio Tascini che critica alcune scelte.

"Pur apprezzando l'impegno messo da parte del nostro sindaco per valorizzare l’estate di una città in perdurante crisi economica a causa della mai avvenuta ripartenza dello stabilimento, non possiamo non osservare che le scelte fatte dall’assessore Parodi nel definire le iniziative proposte ai piombinesi siano quantomeno irrispettose del nostro partito oltre che forse troppo onerose economicamente per una stagione turistica da Covid comunque basata sul distanziamento sociale.In una città nella quale per giunta abbiamo appena aumentato le tasse, anche se di poco, a causa della voragine lasciata dalla precedente amministrazione. Non entreremo comunque nella sterile polemica degli artisti di destra e di sinistra, perché l’arte è arte e si basa sempre sui gusti personali. Ma vedere nel cartellone della nostra città, in primo piano ed al centro, la foto di Andrea Scanzi che tra i suoi best seller ha un libro dal titolo 'Il cazzaro verde' è troppo per chiunque. Anche per il nostro partito che, nonostante abbia preso il 30 per cento dei consensi a Piombino, ha sempre tenuto un profilo fin troppo moderato al fine di lasciare piena autonomia agli assessori. La misura però adesso è colma, e questo sbilanciamento deve essere corretto in un modo o in un altro, reputando quindi giunto il momento di un riequilibrio per questa giunta".

"Per questo, nonostante consideriamo comunque utile il lavoro svolto fin’ora dall’assessore Parodi, prendiamo le distanze da alcune scelte da lui fatte nel cartellone degli eventi estivi che è stato comunicato al nostro partito solo a cose fatte, auspicando comunque, visto l’investimento di circa duecentomila euro fuoriusciti dalle casse comunali, che l’intera manifestazione abbia un grande successo di pubblico dall’intera Toscana, ed il conseguente ritorno economico per la città".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Attualità