comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:01 METEO:PIOMBINO11°13°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 01 dicembre 2020
corriere tv
Germania, auto sui passanti a Treviri: l'arresto di un sospettato

Politica domenica 22 novembre 2020 ore 17:17

“Non esiste alcun piano per discarica e bonifiche”

La discarica

Riccardo Gelichi di Ascolta Piombino: “Abbiamo suggerito un accordo risolutivo ma siamo entrati nel libro nero. Aspettiamo ancora risposte concrete”



PIOMBINO — L’ex assessore Riccardo Gelichi (Ascolta Piombino) torna a puntualizzare alcuni aspetti rispetto alle problematiche ambientali e lo fa a seguito delle recenti dichiarazioni del sindaco e dell’assessora all’Ambiente che hanno annunciato un incontro in Regione a tema discarica.

“Ormai quest’amministrazione ci ha abituato a rendere agli occhi straordinario, tutto ciò che alcune volte sarebbe banale e scontato, come ad esempio che i due assessori all’ambiente comunale e regionale si vedano. Veniamo al contenuto. Che non vogliono nuove discariche la maggioranza l’ha detto chiaramente con la Variante. Lì ci vogliamo un parco pubblico, ha detto il Consiglio comunale, quindi perché ribadirlo? Vogliamo rassicurare l’assessore regionale o il comitato, che forse teme un qualche accordo con l’azienda? - si domanda Gelichi - Per l’amministrazione quindi Rimateria è brutta e cattiva, almeno è quello che se ne deduce dalla lettura del comunicato del Comune”.

“Ricordiamo che il Comune ne è socio attraverso Asiu. Allora qual è la soluzione? - ha aggiunto Gelichi - Perché al netto di Rimateria, bella o brutta, resterebbe da chiudere la discarica ex Asiu, garantirne il post mortem e mettere in sicurezza altre due discariche limitrofe. Poi la 36 ettari e le bonifiche del Sin. Chi lo farebbe? Con quali risorse lo farebbe?Quando lo farebbe? E’ evidente che non esiste alcun piano per sanare le discariche e fare le bonifiche”.

“Il Parco Urbano, al posto del progetto di Rimateria lo avrebbe potuto proporre anche il Consiglio dei Bambini, come principio lo avremmo capito e sostenuto, per i bambini avrebbe fatto parte di un processo sano di maturazione, ma dopo? Dopo ci sarebbe la proposta. Nessuno vuole trasformare Piombino in città dei rifiuti, per questo - ha concluso il portavoce di Ascolta Piombino - noi a suo tempo, abbiamo suggerito un accordo con Rimateria, proficuo e risolutivo, per il quale però siamo entrati nel libro nero dei cattivi e aspettiamo ancora risposte concrete”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità