QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 19°20° 
Domani 17°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 20 ottobre 2019

Politica sabato 31 agosto 2019 ore 19:00

Quale cambio marcia,l'opposizione striglia Ferrari

Sono i gruppi consiliari di opposizione Pd e Con Anna per Piombino a porre una lente sull'operato della giunta Ferrari



PIOMBINO — I consiglieri di opposizione dei gruppi consiliari Pd e Con Anna per Piombino Angelo Trotta, Anna Tempestini, Laura Bardi, Marco Pellegrini, Bruna Geri e Bernardo Giannoni tornano a criticare il working progress della giunta Ferrari e della maggioranza. Una conferenza stampa in via Marco Polo avvenuta a poche ore dall'esternazione da parte del primo cittadino del papabile nome per la presidenza di Rimateria. Un ritardo nella scelta che secondo i consiglieri di centrosinistra avrebbe avuto delle ripercussioni sul futuro della discarica di Ischia di Crociano e dei lavoratori. "Se vogliono chiudere Rimateria, il sindaco lo dica chiaramente, trovi il coraggio di parlare con i lavoratori e spieghi come gestire la chiusura. - hanno detto - Il fallimento di Rimateria sarebbe un disastro dal punto di vista ecologico e ambientale".

E' proprio sulla questione Rimateria che mancano i fatti, la sensazione è che si prosegua ancora con la campagna elettorale. 

"Non si è ancora visto un atto concreto su Colmata centro abitato, così come sul futuro della Li53 dove si diceva che tutto si sarebbe risolto con una delibera", hanno aggiunto sottolineando che in campo ambientale non è stato fatto un gran ché. Nel mirino dell'opposizione anche l'assessora all'Ambiente Veronica Piacentini che al momento "ha solo aderito alla campagna regionale per le spiagge plastic free".

"Sul registro tumori noi siamo d'accordo, anche se a onor del vero la giunta si vuole ascrivere questo risultato, la cui paternità invece è dei 5 Stelle. Vogliamo ribadire che siamo stati noi a volere una commissione d'inchiesta e non di studio sul debito Asiu, come proponeva Ferrari.

Intanto le due forze consiliari hanno anticipato che con molta probabilità nel prossimo consiglio comunale sarà proposta una commissione consiliare sui dati sanitari del territorio. E in merito alla sanità, i consiglieri hanno voluto sottolineare come per allontanare ogni responsabilità il sindaco Ferrari abbia detto come le questioni siano da discutere a livello regionale e il Comune può fare solo da pungolo.

Insomma, per il Pd e il gruppo Con Anna il cambio marcia promosso in campagna elettorale da Francesco Ferrari non c'è stato. In virtù di questo, per esempio, i consiglieri Pd hanno invitato i membri del Comitato Salute Pubblica ad aprire un rapporto di proficua collaborazione. 



Tag

Meloni a Roma: «Cinquestelle stretti in auto blu come sardine in salamoia»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità