QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 15°19° 
Domani 15°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 26 aprile 2019

Attualità giovedì 20 dicembre 2018 ore 16:53

Recuperati altri sei alloggi popolari

Gravi morosità, occupazioni abusive o mancata abitazione dell'alloggio, prosegue il lavoro di recupero degli alloggi comunali



PIOMBINO — Continua a ritmo serrato il lavoro di recupero da parte dell’ufficio Erp controlli/contenziosi del Comune di Piombino, istituito appositamente per svolgere queste verifiche. 

Tra lunedì e mercoledì scorso sono stati recuperati altri 6 alloggi. Si tratta in parte di procedimenti di decadenza per grave morosità e mancata abitazione dell'alloggio, e in parte di recuperi a seguito del decesso degli occupanti con omessa restituzione da parte degli eredi.

Alla data odierna, al termine dell'iter di decadenza dall'assegnazione, che prevede il contraddittorio con l'utente coinvolto e ha tempi piuttosto lunghi, sono stati messi nuovamente a disposizione 26 alloggi, che sono e saranno reimmessi nel circuito delle assegnazioni, al termine delle manutenzioni eseguite da Casalp spa, l'ente gestore.

Per facilitare il compito dell’ufficio Erp, da gennaio sarà disponibile l'indirizzo email  segnalazionierp@comune.piombino.li.it al quale i cittadini potranno inviare le segnalazioni di irregolarità nel possesso dei requisiti e nella gestione degli alloggi anche in forma anonima. 

L’assessore alle politiche sociali Margherita Di Giorgi si è detta soddisfatta per il lavoro svolto. “Si tratta di risultati importanti e non scontati per tutta la città e per tutti coloro che intravedono uno spiraglio di una prospettiva migliore per la loro situazione – afferma l’assessore - Continueremo quindi su questa strada perché alla base della convivenza civile c’è il rispetto delle regole e dei principi fondamentali del vivere comune”. 

In tutto dal 2017 sono stati svolti circa 110 accertamenti, con l’ausilio della Polizia municipale.
C’è un lavoro aperto e in progressione sugli elenchi di morosità che vengono inviati all’ufficio da Casalp con cadenza semestrale, e un lavoro da approfondire e sviluppare a partire dai controlli capillari fatti dalla Polizia municipale che nei mesi scorsi ha visitato buona parte degli stabili adibiti all’edilizia residenziale pubblica.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Elezioni