QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 15°17° 
Domani 11°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 14 novembre 2019

Politica domenica 06 dicembre 2015 ore 10:54

"Limitarsi a monitorare non basta"

Per Gelichi (Ascolta Piombino) la questione Aferpi non può dettare le sorti della città; aprire un dibattito su urbanistica e piani particolareggiati



PIOMBINO — Il portavoce della lista civica Ascolta Piombino Riccardo Gelichi interviene in merito alla questione Aferpi e allo slittamento dei piani di dismissione e la scelta delle migliori tecnologie per il nuovo forno, tempistiche che ritiene subordinate ad una necessaria rivisitazione dei piani industriali e finanziari.

“In questa fase – precisa Riccardo Gelichi – la politica di governo locale si limita a calcare la fase della protesta appellandosi a soggetti terzi, Governo e Regione, auspicando interventi di natura piuttosto impegnativa in termini economici, 398 e collegamenti ferroviari, senza uno straccio di proposta. L’aria che si respira oggi – prosegue – sembra che sia legata alla ricerca di un capro espiatorio, forse il Governo?”.

Per il consigliere Gelichi, però, il dibattito politico dovrebbe affrontare anche altri discorsi, tra questi nuovi percorsi di pianificazione urbanistica promossi dalla Regione art. 128 LR 65/2014 oppure varianti agli attuali piani particolareggiati attraverso gli strumenti urbanistici comunali. Tutto ciò per cercare di promuovere la creazione d’ambiti di servizio produttivi per attività turistiche nautiche, cantieristiche e piccole e medie imprese.

“Limitarsi a monitorare, come dichiarato dalla federazione locale, non basta”. Per Riccardo Gelichi, insomma, è giunto il momento di avviare una nuova fase per l’economia della città e del territorio.



Tag

Dolomiti, caos e disagi per la neve

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità