QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 18°20° 
Domani 17°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 17 ottobre 2019

Elezioni giovedì 18 aprile 2019 ore 13:40

"Sbagliato il terminal auto vicino alle banchine"

Stefano Ferrini

"Le aree a ridosso delle banchine devono essere lasciate libere". La lista civica ha dei dubbi sulla bontà del protocollo siglato in questi giorni



PIOMBINO — "Siamo sicuri sia un affare destinare circa 300mila mq di aree retroportuali ad una attività che darà lavoro a 50/80 persone soltanto? E che le aree individuate, cioè quelle dietro la Darsena Nord e quelle dei vecchi parchi pellets a ridosso della nuova banchina, siano le migliori?", queste le domande che si è posta la lista civica Spirito Libero a seguito dell'accordo siglato dalla Manta Logistics per il porto di Piombino.

"Un porto che si rispetti lascia libere proprio le aree a ridosso delle banchine per consentire le attività di movimentazione merci, non ne fa un piazzale per auto in sosta da spedire. - hanno spiegato il candidato a sindaco Stefano Ferrini - Sono molte le aree dentro lo stabilimento e vicino al porto a disposizione per questa funzione ed a quelle sarebbe stato opportuno guardare, come prevede anche la Variante Aferpi approvata da tempo. Inoltre esiste il lotto M3 a Montegemoli, di proprietà dell'Autorità Portuale, destinato proprio a questa funzione, che con i suoi 11 ettari potrebbe intanto dare una prima importante risposta". 

Se per la lista civica da un lato è da apprezzare l'interesse ricevuto da gruppi come quello di Ars Altmann, dall'altro occorre valutare l'opportunità sull'utilizzo o meno di quelle aree.

"Esistono altre imprese, oltre Pim e Bhge, - hanno aggiunto - che da tempo hanno mostrato forte interesse su Piombino e che porterebbero ritorni occupazionali ben più alti ed il rischio è che questo terminal auto sul porto infici il loro insediamento andando ad occupare aree strategiche per la movimentazione delle loro merci. Per questo credo sia stato un errore firmare quel protocollo, cui spero si possa rimediare ripartendo da una seria analisi delle necessità di tutte le imprese interessate ad insediarsi sul porto, individuando per ciascuna le aree migliori così da sfruttarne al meglio tutte le potenzialità. Altrimenti la montagna partorirà un misero topolino", ha concluso Ferrini.



Tag

Assenteisti a Catania: il badge timbrato da ragazzini ripresi in video, 48 indagati

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità