QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12°18° 
Domani 14°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 22 maggio 2018

Sport martedì 30 gennaio 2018 ore 15:39

Sport e disabilità, il progetto per vela e nuoto

Foto di repertorio

Un progetto per favorire la pratica sportiva tra i disabili. Associazioni e Comune partecipano al bando della Fondazione Vodafone



PIOMBINO — Associazioni e Comune partecipano al bando della Fondazione Vodafone nell'ambito del progetto Ogni Sport Oltre che mette in campo finanziamenti per la realizzazioni di iniziative a favore della pratica sportiva per le persone con disabilità fisiche, sensoriali e intellettivo-relazionali.

Il progetto, che vede l'associazione Nuoto Piombino in qualità di capofila, insieme alla Lega Navale, Spazio H onlus, Associazione Ci sono anch'io e Il labirinto, ha un costo complessivo di 141mila euro, di cui 112.800 richiesti alla Fondazione tramite il bando. 

Vista la costante attività di libera pratica motoria in acqua di bambini e bambine presso la piscina comunale, il progetto definisce quale primo obiettivo specifico l'avvio di una sperimentazione di diffusione della pratica sportiva, anche agonistica organizzata, di persone con disabilità, soprattutto giovani, concentrandosi in una prima fase su due attività sportive, il nuoto e la vela, per tentare successivamente l'allargamento della proposta anche ad altre discipline.

Tra gli step progettuali anche la predisposizione e l'adeguamento delle strutture sportive coinvolte, specie la piscina comunale, ma anche l'acquisizione di attrezzature specifiche come il sollevatore e il gommone. 

A disposizione dei futuri utenti ci sarà un team di supporto con personale professionale e preparato a questo tipo di attività attraverso il conseguimento delle certificazione e brevetti previsti dalle Federazioni paralimpiche o semplici servizi come può essere quello del trasporto domiciliare.

"Come Comune il nostro ruolo è stato quello di mettere insieme le realtà sportive e dell'associazionismo legate all'handicap per un progetto che possa cogliere gli obiettivi del bando. - ha spiegato il vicesindaco Stefano Ferrini - È importante che il legame tra questi due mondi si sia realizzato e sia avvenuto con una progettazione comune che può portare ad una crescita sportiva e sociale della città". 

Il tutto è inquadrato anche nella cornice della sfida della candidatura di Piombino a Città europea dello sport 2020.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Lavoro

Attualità

Attualità