QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 17°22° 
Domani 18°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 17 giugno 2019

Lavoro domenica 05 novembre 2017 ore 10:19

Comitato di lavoratori Unicoop interpella il Pd

Lavoratori fuori la sede Unicoop di Vignale Riotorto

I lavoratori iscritti al Pd di sono costituiti in comitato e hanno interpellato la politica per la questione Unicoop Tirreno



PIOMBINO — Un gruppo di lavoratori Unicoop Tirreno aderenti al Partito Democratico hanno deciso di costituire un Comitato per contribuire a sensibilizzare il mondo politico, sociale ed economico sulle conseguenze negative che la perdita di autonomia o la scomparsa della sede di Vignale Riotorto possano portare al territorio.

Con questi obiettivi, il comitato, che è coordinato da Enzo De Bonis e vede tra i fondatori Fabio Pellegrini, Riccardo Deri, Stefano Mazzucco, Andrea Guidi ha incontrato giovedì scorso prima il segretario della Federazione del Pd Val di Cornia Valerio Fabiani insieme alla vicesegretaria Carla Maestrini e poi la sottosegretaria al ministero dell'ambiente e deputata del territorio Silvia Velo, mentre è previsto prossimamente un altro incontro con il consigliere regionale Gianni Anselmi.

"Salvare Unicoop Tirreno significa infatti salvare un pezzo di storia culturale ed economica dei nostri territori", hanno ribadito in una nota. L’impegno richiesto alla politica è quello di consentire all’azienda, certamente con i propri sforzi e il proprio impegno, una effettiva possibilità di uscita dalla crisi, perseguendo un piano industriale credibile, che possa svilupparsi con modi e tempi razionalmente possibili. Distribuire i sacrifici in più anni, garantendo risultati certi di recupero annuale, evitare soluzioni traumatiche di perdita di posti di lavoro, salvaguardare l’autonomia e l’identità di Unicoop Tirreno, richiedere una solidarietà effettiva al Movimento cooperativo e alle altre cooperative di consumo. 

Fabiani ha condiviso le preoccupazioni e ha confermato l’impegno che la politica può offrire per salvaguardare con tutti gli strumenti e gli ammortizzatori disponibili i posti di lavoro e offrire condizioni che consentano all’azienda stessa, con i propri sacrifici e il proprio impegno, di recuperare equilibrio e competitività. Preoccupazioni condivise anche dalla sottosegretaria Velo che ha espresso il proprio impegno per portare la questione ad un livello nazionale, adoperandosi per sensibilizzare il Governo stesso in materia.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Attualità

Lavoro