QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 20°24° 
Domani 21°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 18 giugno 2019

Attualità lunedì 04 febbraio 2019 ore 14:33

Wecologistic, la variante in consiglio e l'appello

"Ennesimo schiaffo alla democrazia". Il Comitato Salute Pubblica si rivolge alla maggioranza invitandola a una scelta ponderata e personale



PIOMBINO — In vista del Consiglio comunale del 5 febbraio il Comitato Salute Pubblica ha lanciato un nuovo appello rivolto ai consiglieri comunale per una scelta consapevole e ponderata sulla mozione relativa alla proposta di variante urbanistica per per trasformare le aree vicino a Rimateria da zone industriali a zone adibite al trattamento dei rifiuti speciali, pericolosi e non. 

"Come Comitato Salute Pubblica esprimiamo il nostro dissenso di fronte a questo disegno che, per l’ennesima volta, è orchestrato in modo da escludere dalle decisioni importanti i cittadini che abitano questo territorio. Ricordiamo che niente di tutto questo faceva parte dei programmi elettorali né dei partiti di maggioranza, primo fra tutti il Pd, né di quelli di minoranza. - hanno riferito in una nota - Perché tutta questa fretta nell’approvare una delibera urbanistica con la formula della proposta di variante, che di fatto salta a piè pari la fase delle osservazioni da parte dei cittadini, di chi abita e lavora a Piombino? Se per il caso Rimateria il Comune ha potuto giustificarsi adducendo come scusa il fatto che il percorso era già delineato da tempo, adesso per la Wecologistic quale motivazione ha da portare? Chi voterà questa proposta di variante darà l’ennesimo gravissimo schiaffo alla democrazia, impedendo la partecipazione dei cittadini. Con questo stratagemma invece si tenta di far passare, velocemente e senza che nessuno possa interloquire, una variazione su misura di cui onestamente non comprendiamo la necessità e della quale invece intendiamo sottolineare i rischi".

"Diamo per scontato che tutte le forze politiche di opposizione, che in questi mesi in varie occasioni hanno collaborato con il Comitato Salute Pubblica dichiarando di condividerne gli obiettivi, votino contro questa delibera. Il nostro appello - hanno concluso gli esponenti del Comitato - si rivolge oggi ai singoli consiglieri della maggioranza: ci auguriamo che qualcuno di loro, di fronte a questa ennesima vergogna, abbia il coraggio di dissociarsi dalle direttive di partito per esprimere un voto onesto, personale e ponderato".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità