comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:22 METEO:PIOMBINO10°18°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 21 ottobre 2020
corriere tv
Neri Marcorè è il professor Cacciari, gag con Lili Gruber a «Di Martedì»

Attualità martedì 05 maggio 2020 ore 16:51

Apertura delle spiagge, pressing sul Governo

Le sdraio di uno stabilimento balneare

“Non abbiamo altre chance, abbiamo solo l’estate". I sindaci parlano con la sottosegretaria Lorenza Bonaccorsi con delega al Turismo



SAN VINCENZO — I Comuni del G20s, dopo alcune lettere inviate al Governo con richieste di interventi urgenti e di incontri diretti, hanno parlato in videoconferenza con Lorenza Bonaccorsi, Sottosegretario di Stato per i beni e le attività culturali con delega al Turismo.

Durante la call sono state messe sul tavolo le istanze più urgenti: data di apertura delle spiagge, protocollo sanitario per lavorare in sicurezza, interventi a sostegno di imprese e lavoratori della filiera turistica e promozione.

Hanno partecipato i sindaci della costa romagnola di Riccione, Cattolica, Comacchio, quelli della costa dell’Alto Adriatico di Lignano, Grado, Caorle, Jesolo, Cavallino Treporti, Bibione, Chioggia, Rosolina, quelli della costa toscana di Castiglione della Pescaia e San Vincenzo, della Costa Smeralda di Arzachena, del Gargano di Vieste e della costa campana di Sorrento e Ischia. 

I sindaci di questi comuni hanno raccolto l’attenzione del Ministero, che si impegna a sostenere nelle diverse sedi le richieste del G20s: Consiglio dei Ministri, Comitato Tecnico Scientifico e Conferenza Stato-Regioni, passaggi che i sindaci stessi si augurano non rallentino l’iter di apertura delle spiagge. Il Sottosegretario di Stato Lorenza Bonaccorsi ha assicurato che si farà portavoce delle istanze dei sindaci dei Comuni delle più importanti spiagge italiane e le porterà nel prossimo Consiglio dei Ministri, che entro questa settimana dovrà deliberare il prossimo Decreto. 

Per quanto riguarda la predisposizione dei protocolli sanitari necessari ad aprire la stagione per tutto il comparto turistico e delle spiagge, invece, in questi giorni sono state raccolte le varie bozze, sottoposte al Comitato Tecnico Scientifico che farà sintesi rispetto all’andamento dei numeri e dei dati sul contagio e le discuterà nel prossimo incontro con la Conferenza Stato-Regioni.

I sindaci del G20s chiedono di più al Governo, vogliono un impegno preciso soprattutto sulla data per la riapertura per poter ricostruire a ritroso tutto l’iter per arrivare con un minimo di servizi pronti per cercare di salvare la stagione. "Non abbiamo altre chance. Abbiamo solo l’estate! Noi il 1 Giugno saremo pronti", hanno detto i sindaci.

"La necessità di essere messi nelle condizioni di ottenere date certe e sicure per il via della stagione turistica e balneare, con coperture legislative adeguate e risposte chiare alle esigenze dei territori, non è più rimandabile. - ha spiegato il sindaco di San Vincenzo, Alessandro Bandini - Garantiamo agli enti incaricati di decidere, Governo e Regione, di adeguarci a ogni disposizione che si riterrà opportuna per far sì che ogni attività si svolga nel rispetto delle disposizioni di sicurezza, ma è opportuno, fin da subito, avere riscontri. Far passare altro tempo, nel limbo dell’incertezza, altro non farebbe che danneggiare ulteriormente una realtà, come la nostra di San Vincenzo, che di estate, turismo, servizi, accessibilità e spiagge non può fare a meno per nessun motivo".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità