QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 21°22° 
Domani 20°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 22 ottobre 2019

Cronaca giovedì 23 giugno 2016 ore 15:57

Pesce scaduto e non tracciabile, fioccano le multe

I controlli sulla filiera ittica hanno portato complessivamente a 80mila euro di multe e più di una tonnellata di pesce sequestrato



SAN VINCENZO — Gli ispettori della Direzione marittima di Livorno hanno intensificato le attività di verifica nelle acque e sul territorio. Da Livorno a Cecina, la guardia costiera è arrivata a San Vincenzo dove in un ristorante del posto hanno scoperto 5 chilogrammi di prodotti scaduti. Si è trattato di aringhe affumicate e filetti di anguilla sottovuoto, poi sequestrati dall'ufficio locale marittimo. In altri due ristoranti, invece, sono stati trovati prodotti privi di tracciabilità. 

I tre controlli ai ristoratori sono costati complessivamente 3.500 euro di sanzione.

I prodotti ittici affumicati, imballati ed etichettati con informazioni non conformi o ingannevoli hanno portato il personale della guardia costiera livornese a spingersi fino a Bologna dove, in collaborazione con la Guardia costiera di Ravenna, sono stati sequestrati altri 450 chili di prodotti da un grossista del bolognese.



Myrta Merlino a Matteo Salvini: «Le offro una camomilla...», «Solo se non è zuccherata, sennò la tassano»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Sport