QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 13°15° 
Domani 10°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 09 dicembre 2019

Politica venerdì 18 ottobre 2019 ore 14:06

Sul Piano Cave non c’è intesa a San Vincenzo

Foto di repertorio

“Bandini non prende posizioni pubbliche”, San Vincenzo Futura presenterà delle osservazioni in autonomia. “Cosimi non ha detto una parola”



SAN VINCENZO — Riunita il 16 ottobre la Commissione Consiliare per discutere del Piano Regionale Cave e per capire la posizione politica dell'amministrazione di San Vincenzo sull'ampliamento dell'attività estrattiva in Val di Cornia e sul territorio comunale, con la richiesta di poter trovare una linea comune per dare indirizzo agli uffici sulle osservazioni al piano. 
Dall’incontro, come fa sapere San Vincenzo Futura, è emerso che il Pd non ha una posizione politica sul tema cave.

“Assente l’Assessore all’Urbanistica Massimiliano Roventini, - hanno detto - le cui affermazioni a mezzo social o stampa sono state solo sibilline e non esplicative di un vero pensiero politico sul tema che forse non ha o che teme di affrontare. D’altra parte, - hanno aggiunto - in sede di Commissione, l’amministrazione, messa alle strette si rimangia addirittura le parole pubbliche dell'assessore Roventini che disse di reputare ininfluenti le previsioni del PRC e che pertanto su San Carlo non sarebbero state presentate osservazioni”.

“Una sola osservazione viene illustrata da parte dei tecnici comunali e di fatto molto tecnica, per niente politica, e ci pare davvero poca cosa rispetto al tema più ampio che coinvolge il nostro territorio. - hanno detto - Un atto che conferma quanto pensiamo da tempo: Bandini non prende posizioni pubbliche e ama agire nel silenzio senza neanche comunicare con i propri cittadini salvo che non si tratti di feste o eventi“.

”Noi auspicavamo di poter avere un contraddittorio proficuo e di poter anche magari presentare un’osservazione congiunta come deciso in altri comuni limitrofi. Così non è potuto avvenire, in quanto la maggioranza si è sottratta al dialogo, rimanendo acquiescente alle domande dei privati Cave Solvay e Cave di Campiglia. - hanno chiarito - Presenteremo quindi in autonomia le nostre osservazioni anche senza l'intesa, cercata, con la maggioranza“.

Il timore espresso è che dopo le posizioni contrarie di Campiglia e Castagneto le previsioni della Regione si riversino sul territorio di San Vincenzo.

”Resta inoltre un mistero la posizione del consigliere Cosimi, la lista Svoltiamo pare aver scelto, proprio come la maggioranza, il silenzio. Chissà cosa ne pensano i cittadini che hanno dato fiducia a chi su un tema così importante non ha detto una parola”.



Tag

Terremoto a Firenze, alle 9.10 ancora fermi i treni in stazione

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Lavoro