QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 10° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 20 marzo 2019

Attualità giovedì 26 novembre 2015 ore 18:17

#Sanitàdadieci a Livorno

La Toscana procede verso la riorganizzazione del sistema sanitario e il gruppo Pd in Regione ha avviato un confronto che coinvolge tutto il territorio



LIVORNO — Proseguono gli incontri targati #Sanitàdadieci. Questa volta l’appuntamento si terrà venerdì 27 novembre a Livorno alle ore 21. A fare da filo conduttore delle tredici tappe toscane sono i dieci punti fondamentali per la sanità del futuro.

Cinque punti centrali li ha individuati l’assessore Stefania Saccardi per delineare la proposta di riforma: la riduzione del numero delle Asl, i nuovi percorsi diagnostici, l’integrazione dei percorsi assistenziali, la valorizzazione dei territori e delle eccellenza, la diffusione omogenea delle migliori pratiche, sono alcuni tra i punti salienti della riforma. A questi si vanno ad aggiungere le cinque idee del gruppo Pd, che riguardano l’attività di prevenzione, di educazione ai corretti stili di vita e l’appropriatezza delle cure, ma anche una nuova organizzazione per lo snellimento delle liste d’attesa, una sanità vicina ai più deboli, una rete pediatrica diffusa e di qualità.

Agli incontri in programma, che saranno condotti dalla giornalista Elisabetta Matini, direttore del network Toscanamedia-Quinews.net, parteciperanno il presidente della commissione sanità Stefano Scaramelli, i consiglieri regionali Francesco Gazzetti e Gianni Anselmi e il segretario del coordinamento territoriale Lorenzo Bacci, oltre ai rappresentanti del Pd dei diversi livelli istituzionali e politici della provincia di Livorno.

“La sanità rappresenta il cuore delle politiche regionali – spiega il presidente della commissione sanità Stefano Scaramelli –. La sua gestione e le leggi che la governano sono un argomento complesso, che non può essere semplificato con un sì e con un no. Dopo oltre quindici anni dall’ultima riforma, la Toscana ha bisogno di una nuova legge che riorganizzi il sistema sanitario, per garantire una maggiore efficienza senza diminuire i servizi. Noi lanciamo una sfida. La semplificazione e razionalizzazione del sistema potrà dare una sanità ancora migliore alla nostra Regione. – prosegue – È questa la sanità del futuro che vogliamo scrivere insieme ai protagonisti: gli utenti, gli operatori, gli amministratori. Ed è anche per questo che con la commissione sanità stiamo girando tutti i territori della Toscana, visitando strutture ospedaliere: in questo modo al termine di questo percorso ci saremo confrontati con circa 2500 operatori, che sono i veri protagonisti del mondo sanitario regionale”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Lavoro

Attualità

Politica