QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 18°19° 
Domani 17°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 17 ottobre 2019

Attualità venerdì 03 giugno 2016 ore 19:31

Rifugiati, Parodi chiama sindaci e assessori

Giuliano Parodi

In Val di Cornia ci sono 350 richiedenti asili, ma non sempre tutto funziona per il meglio. Il sindaco Parodi propone un tavolo comprensoriale



SUVERETO — La Val di Cornia, come tutta l'Italia, deve far fronte al crescente numero di richiedenti asilo che arriveranno nel territorio nazionale e che saranno distribuiti per Regioni e Province, fino a coinvolgere gli Enti locali, attraverso la Prefettura.

"La Val di Cornia si è distinta per generosità ed accoglienza. - ha detto il sindaco di Suvereto Giuliano Parodi - Già lo scorso anno i sindaci, adempiendo al proprio ruolo, hanno collaborato con la Prefettura di Livorno in maniera costante mettendosi a disposizione per risolvere la situazione in modo migliore. Sul nostro territorio e nei vari comuni della Val di Cornia sono presenti diversi centri di accoglienza con un numero di migranti totali che supera di gran lunga quanto stabilito da un calcolo che lo scorso anno fu fatto (1 migrante ogni 500 abitanti)".

Attualmente in Val di Cornia ci sono 350 richiedenti asili: 200 a Piombino, circa 80 nel comune di Campiglia Marittima, altri sono stati divisi tra San Vincenzo e Suvereto. 

"La situazione a Suvereto, - ha spiegato Parodi - sta funzionando a singhiozzo a causa della poca esperienza e professionalità del personale impiegato dall’associazione a svolgere i compiti di accoglienza stabiliti dal protocollo di intesa sottoscritto dalla associazione stessa con il Prefetto".

Per valutare insieme il sistema dell'accoglienza e dell'integrazione, il primo cittadino del borgo lancia un appello a tutti gli assessori al sociale e ai sindaci della Val di Cornia per costituire un tavolo permanente comprensoriale sull'immigrazione dove in maniera congiunta scambiarsi esperienze e pianificare le scelte. E già nei prossimi giorni, se tutti d'accordo, provvederà a convocare un incontro nella sala consiliare del Comune di Suvereto.



Tag

Migranti, naufragio a Lampedusa: i corpi ritrovati tra robot e lacrime

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Politica

Attualità

Attualità