comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12°16° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 30 marzo 2020
corriere tv
Coronavirus, sulla tv giapponese gli sfoghi di De Luca e dei sindaci contro i cittadini disobbedienti

Attualità giovedì 26 marzo 2020 ore 16:09

Differenziata, cosa cambia ai tempi del Covid-19

Foto di repertorio

Ecco alcune linee guida in fatto di raccolta differenziata per chi è in isolamento domiciliare, in quarantena preventiva e non



VALDICORNIA — Una recente informativa della Regione Toscana, che recepisce le raccomandazioni dell’istituto Superiore di Sanità, chiarisce e dettaglia ulteriormente le modalità del servizio di raccolta rifiuti distinguendo tre modalità diverse di raccolta per tre fasce di utenza: i pazienti positivi Covid19, in isolamento o quarantena obbligatoria; i soggetti non positivi ma solo in quarantena obbligatoria; i non positivi, non in quarantena e non in isolamento. A diffonderle è il Comune di Piombino.

Chi è positivo, in quarantena o in isolamento deve interrompere la raccolta differenziata e adottare puntuali misure per il confezionamento dei rifiuti. 

Sei Toscana, gestore unico del servizio integrato dei rifiuti nei 104 Comuni dell’Ato Toscana Sud, ha avviato, su indicazione e in accordo con le Autorità competenti e in osservanza dell’ordinanza del Presidente della Giunta regionale N°13 del 16 Marzo 2020, le nuove modalità di raccolta dei rifiuti provenienti da abitazioni con presenza di persone positive al Covid-19.

Alle utenze interessate, comunicate al gestore dai singoli Comuni di residenza, Sei Toscana fornirà i contenitori per effettuare la raccolta, insieme a poche semplici istruzioni da seguire per il corretto conferimento dei rifiuti in piena sicurezza. I rifiuti, che in via del tutto eccezionale non dovranno essere differenziati, saranno prelevati al domicilio con cadenza bisettimanale, secondo un calendario comunicato direttamente dagli operatori di Sei Toscana alle persone interessate. Le operazioni saranno svolte in assoluta sicurezza, il personale incaricato sarà dotato di tutti i Dpi (dispositivi di protezione individuali) necessari e non avrà alcun contatto con l’utenza, inoltre i mezzi utilizzati per la raccolta saranno sanificati e igienizzati ogni volta che termineranno le operazioni di raccolta e avvio a smaltimento presso gli impianti. Il servizio di raccolta e smaltimento sarà eseguito come stabilito dalle direttive della Regione Toscana e questi rifiuti saranno mandati direttamente a incenerimento senza alcun trattamento preliminare.

Chi è in quarantena obbligatoria e non risulta positivo al virus, sono caldeggiate invece le seguenti modalità: utilizzare due o tre sacchetti resistenti (uno dentro l’altro) in cui gettare i rifiuti indifferenziati; indossare guanti monouso per chiudere bene i sacchetti senza schiacciarli con le mani utilizzando dei lacchi di chiusura o nastro adesivo; una volta chiusi i sacchetti, gettare i guanti usati in nuovi sacchetti per il successivo conferimento.

Per il personale che svolge invece assistenza domiciliare ai soggetti non positivi (es. volontari o familiari/conoscenti), si raccomanda di utilizzare guanti monouso per allontanare dall’abitazione il sacco confezionato e conferirlo. In questo caso i rifiuti domiciliari possono essere ritirati dai volontari di Protezione civile.

Per chi invece non deve osservare obblighi di quarantena, isolamento e non è positivo al Covid-19, l’Istituto superiore di sanità raccomanda di non interrompere la raccolta differenziata, ma di prevedere che fazzoletti usati, rotoli di carta, mascherine e guanti utilizzati debbano essere smaltiti nei rifiuti indifferenziati e utilizzando almeno due sacchetti resistenti, uno dentro l’altro.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità