QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 14°15° 
Domani 13°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 07 dicembre 2019

Cronaca lunedì 03 luglio 2017 ore 09:30

"No alla chiusura del canile di Piombino"

Manifestazione davanti al municipio organizzata da chi ha a cuore le sorti dei cani presenti nel rifugio piombinese e destinati al trasferimento



PIOMBINO — Alle ore 18 davanti al municipio di Piombino ci sarà il raduno di animalisti e cittadini che si sono riuniti per protestare contro la chiusura del canile piombinese e il conseguente trasferimento dei cani presenti nella struttura. 

Anche se, alla luce della sentenza del Tribunale di Livorno, poco potrà essere cambiato la manifestazione di questo pomeriggio vuole dar voce allo sdegno e all'amarezza che aleggia attorno alle sorti del canile (leggi gli articoli correlati).

La manifestazione, organizzata nel giro di un settimana, ha riscosso un gran numero di condivisioni sui social e adesioni, tanto che  anche la Lega Nazionale del Cane di Grosseto ha già annunciato la sua presenza all'iniziativa. La loro speranza è che "possa esserci una proroga riguardo al loro trasferimento e comunque che esso sia breve e in luogo idoneo alle loro condizioni, abitudini e nel rispetto del loro essere senzienti. Auspichiamo - hanno aggiunto - che la nuova struttura sia disponibile nel più breve tempo possibile e che sia una struttura di eccellenza". 

Sulla cura dei cani si è espressa anche Carla Rocchi, presidente nazione Enpa, che ha sottolineato come ai cani sarà sempre riservato l'amore dei volontari Enpa. "Nessuno di loro perderà i contatti umani a cui è abituato a fare riferimento.  - ha detto - Il loro mondo di relazioni verrà salvaguardato. Queste creature sono protette da Enpa e dall'affetto dei cittadini di Piombino che hanno adottato generosamente alcune di loro. Lavoriamo tutti per garantire agli animali le migliori condizioni di vita in attesa del loro ritorno a a Piombino, dove hanno il diritto di vivere la loro vita".

Alla manifestazione che partirà alle 18 davanti al comune ci sarà anche il Movimento 5 Stelle che si è interessato tramite il parlamentare pentastellato Paolo Bernini a promuovere l'affidamento o l'adozione degli animali. "Non abbiamo paura di essere accusati di strumentalizzare la triste vicenda, in quanto come Movimento in questa legislatura ci siamo spesso occupati dai banchi dell'opposizione di portare avanti lotte a favore degli animali, atti politici e comunicati pubblici lo possono confermare", hanno sottolineato in un post su Facebook, ricordando che "la colpa non è di un privato cittadino che ha intrapreso una causa contro il Comune, e neppure dell'insensibilità di un Tribunale nell'esprimersi, bensì dell'Amministrazione comunale: sul canile stiamo pagando, noi cittadini e quei poveri animali, le scelte sconsiderate delle amministrazioni che si sono susseguite".

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata



Tag

Lo spot di Natale è un fallimento: l'azienda perde in borsa e viene travolta dalle critiche, «È sessista»

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità