QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 11° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 11 dicembre 2019

Cronaca sabato 17 ottobre 2015 ore 15:17

Arrestato piombinese corriere dell'eroina

Fermato dalle fiamme gialle alla stazione di Campiglia Marittima un 67enne in possesso di 30 grammi di eroina pronta per essere immessa sul mercato



CAMPIGLIA — Arrestato in flagranza di reato un 67enne piombinese, Paolo Profeti, trovato in possesso di cinque dosi di eroina alla stazione di Campiglia Marittima. 

I militari del nucleo mobile della compagnia della Guardia di Finanza di Piombino, diretti dal capitano Teresa Marchesano, nell’ambito di un piano di controlli finalizzati alla repressione del traffico di sostanze stupefacenti, hanno sottoposto a controllo un soggetto, rivelatosi un “corriere” dell’eroina, presso la stazione ferroviaria di Campiglia Marittima.

In particolare, nel corso di un’attività antidroga all’interno dello scalo ferroviario di Campiglia Marittima, è stato individuato, nella serata di venerdì 16, il Profeti, piombinese, proveniente da Pisa con il treno delle 18.30, e giunto a Campiglia alle 19.41.

Insospettiti da alcuni atteggiamenti dell’uomo, i militari lo sottoponevano a controllo, con il contributo di un’unità cinofila, rinvenendo 6 bustine di circa 5 grammi cadauna di eroina, per un totale di grammi 32,15.

Arrestato in flagranza di reato, con atto convalidato dal Pubblico Ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Livorno, veniva immediatamente eseguita, tra l’altro, una perquisizione domiciliare presso l’abitazione del soggetto, la quale portava al rinvenimento di 3 bilancini elettronici di precisione. Al momento dell’arresto, inoltre, venivano rinvenute banconote di piccolo taglio, per un totale di euro 225.

La sostanza stupefacente sottoposta a sequestro, destinata ad essere piazzata sul “mercato” piombinese, avrebbe continuato ad alimentare la fitta rete di “pusher” della Val di Cornia, per il consumo, talora, da parte di giovanissimi.

Sabato 17 mattina il Profeti è stato processato per direttissima a Livorno. L'arresto è stato convalidato e poi, viste le condizioni di salute precaria, è stato rimesso in libertà.



Tag

Natale nel mondo: le città si preparano a celebrare la festa

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Politica