comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12°23° 
Domani 13°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 30 maggio 2020
corriere tv
Lo spettacolare volo delle Frecce Tricolori su Venezia

Attualità venerdì 27 dicembre 2019 ore 09:28

Bilancio 2020, per Gruppo 2019 “un vero disastro”

Il commento: “Tassazione ai massimi livelli, spesa corrente in inarrestabile crescita, indebitamento in aumento e autonomia di manovra azzerata“



CAMPIGLIA MARITTIMA — Il bilancio previsionale 2020 approvato in Consiglio comunale a Campiglia fa storcere il naso al Gruppo 2019 che nota “grandissime criticità, non riconosciute dall’amministrazione che si mostra ottimista”.

“Campiglia, stando alle previsioni, è un comune con una spesa corrente non comprimibile in costante aumento negli ultimi anni, con una pressione fiscale anch’essa in costante aumento e incapace di finanziare qualsiasi spesa in conto capitale (investimenti) senza accendere mutui. - hanno spiegato - Come abbiamo sempre detto, per ottenere risultati in questa situazione, dovrebbero essere affrontate le scelte politiche sbagliate degli ultimi anni e occorre razionalizzare la spesa piuttosto che alimentarla all’infinito con l’aumento della tassazione.
Già, perché sotto l’albero è arrivato l’aumento dell’addizionale Irpef sui redditi tra 11mila e 28mila euro (+27%). Un assurdo che colpisce soprattutto i cittadini con reddito medio basso in un Comune che applica già le aliquote massime dell’Imu, ha livelli di tassazione insostenibili e costi per i servizi a domanda individuale (mensa, asilo …) altissimi per i cittadini”.

“Nonostante si spremano cittadini ed imprese a più non posso, - hanno aggiunto - non rimangono soldi per le spese in conto capitale (investimenti), tant’è vero che si prevedono solo manutenzioni straordinarie e tutte finanziate con muti per un totale di 850mila euro in solo anno da aggiungere agli oltre 400mila del 2019. Tassazione ai massimi livelli, spesa corrente in inarrestabile crescita, indebitamento in aumento e autonomia di manovra azzerata tanto da dover ricorrere ai mutui per le manutenzioni, un vero disastro”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Lavoro

Politica

Attualità