QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 25°26° 
Domani 24°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
lunedì 26 agosto 2019

Politica martedì 23 luglio 2019 ore 18:20

Incarichi incompatibili, la decisione di Ferroni

Viola Ferroni

Prima il ruolo nell'Unione comunale Pd a Campiglia, poi la chiamata di Salvetti a Livorno. Viola Ferroni si dimette dall'incarico di partito



CAMPIGLIA MARITTIMA — Assessora al bilancio nella giunta Salvetti a Livorno e segretaria dell'Unione comunale del Pd, Viola Ferroni ha interpellato la Commissione nazionale di garanzia per avere un riscontro e un'interpretazione autentica sull'incompatibilità o meno dei due incarichi (leggi qui sotto gli articoli correlati).

La risposta è arrivata in questi giorni sancendo di fatto l'incompatibilità tra i due ruoli.

Lunedì sera è stata convocata la riunione del partito a livello comunale durante la quale la Ferroni ha proposto la possibilità di mantenere l'incarico fino alla prima scadenza congressuale utile o fintanto che l'assemblea non fosse stata in grado di eleggere un nuovo segretario. Opzione però non condivisa da tutti gli iscritti, per questo Viola Ferroni ha deciso di dimettersi da segretaria dell'Unione comunale Pd di Campiglia Marittima.

"E' stato creato un precedente di correttezza. - ha commentato -Siamo però in un territorio con un partito dilaniato e dobbiamo darci tutti un obiettivo politico finalizzato alla ricostituzione di una struttura organica che possa portare a termine obiettivi politici e faccia riacquisire al partito il ruolo di guida politica. Io ovviamente resto negli organismi nei quali non sono incompatibile e lì continuerò a dare il mio contributo alle discussione - ha concluso - perché i problemi che riguardano il territorio continuano a starmi a cuore a prescindere del ruolo".



Tag

Fivizzano, Steinmeier in italiano: «Difficile per un tedesco venire qui a parlarvi»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità

Politica