QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 10°12° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 10 dicembre 2019

Attualità venerdì 30 agosto 2019 ore 15:15

Invasione di insetti, si corre ai ripari

Gli entomologi hanno individuato l’insetto infestante. Ora si procederà con un rimedio antilarvale adatto. I primi risultati già tra due o tre giorni



CAMPIGLIA MARITTIMA — La massiccia infestazione in Tufaia a Venturina Terme è causata da un tipo di chironomide probabilmente del genere Chironomus, lo hanno rilevato gli entomologi consultati per risolvere il problema dell’invasione di insetti. Dietro l’interessamento dell’Amministrazione comunale, Sei ed Asl sono intervenute ed è stato eseguito un intervento specifico straordinario di Bacillus Thuringiensis come rimedio antilarvale nella Fossa Calda. 

Il prodotto usato è un granulato completamente biologico, che si attiva a contatto con l'acqua e che inizia ad agire dopo circa 2/3 giorni sulle larve e non sulle pupe, che continueranno a sfarfallare ma che non hanno vita lunga. Nel frattempo il Consorzio di Bonifica si è attivato per la pulizia degli argini del corso d’acqua.

I Chironomidi sono molto simili alla zanzara, ma non pungono e i primi stadi di sviluppo sono acquatici mentre l’adulto, alato, vive in ambiente aereo; si sviluppano in popolazioni molto numerose nei casi di laghi laminari, fossi e canali soprattutto dove è presente un elevato carico organico e scarsa è la colonizzazione dei loro predatori. Date queste caratteristiche l’amministrazione comunale intende percorrere strategie di riequilibrio ambientale utili a ridurre le grandi pullulazioni di Chironomidi, efficaci insieme alla pulizia periodica del corso della Fossa Calda.



Tag

Manovra, Fico: "Tempi troppo stretti, non e' tollerabile"

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità