QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 23°25° 
Domani 23°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 16 luglio 2019

Sport lunedì 09 novembre 2015 ore 17:30

La Coppa Italia di pattinaggio freestyle

La due giorni sportiva porterà nella patria del freestyle 150 atleti, provenienti da diverse regioni d’Italia, che si sfideranno in quattro discipline



CAMPIGLIA MARITTIMA — Venturina si prepara ad accogliere 150 atleti, dagli 8 ai 30 anni, per disputare la Coppa Italia di Freestyle prevista per sabato 14 e domenica 15 novembre nell’area fieristica. La due giorni, organizzata dall'associazione I Falchi, prevede un grande afflusso di partecipanti provenienti da Emilia Romagna, Campania, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Veneto e ovviamente dalla Toscana. Saranno 6 le categorie maschili e 6 le categorie femminili che, raggruppate il 13 società, si sfideranno per vincere la gara e ottenere gli ambiti premi dell’edizione 2015. Sabato alle ore 9 l’inaugurazione.

Caratteristica del pattinaggio Freestyle è quella di essere una disciplina relativamente giovane e tutta in divenire che vede al suo interno 8 specialità, quattro delle quali sono state scelte dagli organizzatori della Coppa Italia di Venturina dove gli atleti si misureranno nelle gare di Speed Slalom, Roller Cross, High Jump e Style Slalom Sing. Il pubblico godrà di un ventaglio di figure in cui si armonizzeranno le doti di equilibrio, velocità, creatività e precisione. “Abbiamo scelto queste specialità - affermano gli organizzatori - perché rappresentano la base storica del freestyle e ne dimostrano al massimo l’eclettismo che a nostro avviso è l’elemento affascinante e distintivo della disciplina”.

Presenti alla presentazione della manifestazione il sindaco Rossana Soffritti e l’assessore allo Sport Alberta Ticciati che ha accolto molto positivamente la proposta arrivata dall’associazione di pattinaggio I Falchi sia per il valore intrinseco della manifestazione, sia per il bel clima di collaborazione che si è instaurato nell’organizzazione con l’omologa associazione di Vada e il corpo filarmonico Rossini di Campiglia e la Banda che darà una mano dal punto di vista logistico e della refezione.

“La presenza di società così attive e di un territorio che ha molto da offrire sono dei bei presupposti per ospitare in questa parte della Toscana delle gare di livello nazionale e mondiale”, ha detto Mario Tinghi. Lo spunto è stato raccolto dall’assessore Ticciati che ha detto di voler verificare le condizioni per ospitare manifestazioni di questo genere nel comune. Del resto la Toscana è la culla del Freestyle dal momento che è nato nel territorio grazie a Davide Ulivieri e Massimo Barsotti, due tecnici che hanno redatto il regolamento.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Politica