comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:22 METEO:PIOMBINO10°18°  QuiNews.net
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 21 ottobre 2020
corriere tv
Neri Marcorè è il professor Cacciari, gag con Lili Gruber a «Di Martedì»

Politica venerdì 18 settembre 2020 ore 18:25

E' polemica sul commento dell'assessore Camerini

Schermata del computer (Foto di repertorio)

Per il Gruppo 2019 una mancanza di rispetto per gli insegnanti. Camerini: "Se è stato interpretato come offesa me ne scuso non era mia intenzione"



CAMPIGLIA MARITTIMA — Il Gruppo 2019 ha contestato un commento dell'assessore alla Cultura Gianluca Camerini, postato sotto il video della sindaca Alberta Ticciati per l'inizio dell'anno scolastico.

"Alcune insegnanti del nostro Comune hanno risposto in tutta cordialità e con toni concilianti che sul campo, c'è anche un'altra storia da raccontare e cose urgenti da fare. - hanno riferito dal Gruppo 2019 in una lettera aperta - Gli intenti dei cittadini/insegnanti erano cordiali e tesi a generare consapevolezza delle priorità. E' dei nostri figli che si parla e un confronto attivo non può che giovare alla nostra Comunità. Non la pensa così l'assessore alla Cultura Gianluca Camerini, che invece reagisce scompostamente accusando senza motivo il corpo insegnanti di 'scarsa preparazione di molte maestre elementari'. Viste le affermazioni ingiustificatamente aggressive, resta difficile non sentire come paternalistiche le parole 'ovviamente non è il vostro caso, sappiamo che siete tutte bravissime'. Non contento, intima loro di 'essere sempre all'altezza del vostro compito, l'unica vera vostra preoccupazione dovrebbe essere quella'".

Il Gruppo 2019 si domanda se, a maggior ragione in un momento così delicato per la scuola, l'intervento dell'assessore sia stato fuori luogo.

Così l'invito alla sindaca Ticciati a verificare se che "i membri della sua Giunta siano in grado di gestire i rapporti con la cittadinanza e le altre istituzioni" e nel caso ritirare le deleghe a Camerini e riportare il decoro nell'Istituzione.

"Vogliamo ricordare una cosa a Camerini: gli insegnanti non solo si preoccupano della sicurezza e del benessere dei nostri figli col rischio di essere presi a pesci in faccia dall'assessore alla Cultura, ma li educano come la maggior parte di noi non sarebbe in grado di fare, mentre noi siamo da qualche parte, occupati a fare altro. Un poco più di rispetto sarebbe sicuramente gradito e sarebbe di buon insegnamento e buon esempio per chi lo circonda. Sindaca Alberta Ticciati, ha intenzione di dare il buon esempio? Chi getta fango sulle istituzioni, può rappresentarle? Ci aspettiamo tutti azioni appropriate", si legge nella lettera aperta del Gruppo 2019.

L'assessore Camerini e la sindaca Ticciati hanno risposto prontamente sull'accaduto.

"Mi dispiace che un mio commento su Facebook alla risposta di una maestra elementare al videopost della sindaca sia stato oggetto di discussione. - ha commentato l'assessore Camerini - Ci tengo a precisare che la mia intenzione era richiamare l’attenzione sul fondamentale ruolo di operatori culturali degli insegnanti elementari, troppo spesso sminuito, e quindi sulla necessità di non smettere mai di aggiornarsi per stare al passo con i tempi, ma senza mettere in dubbio in alcun modo le capacità e le competenze del nostro corpo insegnanti che, come ho specificato nel post, diversamente da altri contesti, è composto da professionisti validi che da sempre lavorano e collaborano di concerto con l’amministrazione comunale, al fine di garantire ai nostri ragazzi la migliore crescita possibile, sempre lo dico, convintamente, con grande umanità e dedizione. Se i termini da me utilizzati sono stati interpretati da qualcuno come offesa o mancanza di rispetto nei confronti degli insegnanti me ne scuso perché, per i motivi che ho detto, non era assolutamente mia intenzione".

“Ritengo che le precisazioni fornite dall’assessore Camerini in merito al post che ha suscitato alcune reazioni e le scuse fornite dallo stesso per aver utilizzato termini che possono aver mal espresso il suo pensiero, siano tali da archiviare questo malinteso e chiudere la strumentale polemica sollevata dal Gruppo 2019”, ha concluso la sindaca Ticciati.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità