QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 25°26° 
Domani 22°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
mercoledì 21 agosto 2019

Attualità martedì 27 novembre 2018 ore 17:00

Contributo di sbarco, fumata nera per l'aumento

Consulta turismo sindaci elbani-Foto di repertorio

Ieri durante la Consulta dei sindaci della Gestione associata per il turismo sono proseguite le discussioni. Resta da capire come si procederà



CAPOLIVERI — Arrivano notizie di una seduta della Consulta dei sindaci elbani per il turismo, svoltasi ieri lunedì 26 Novembre, nella sede municipale di Capoliveri, molto agitata con "fumata nera" relativamente alla proposta di aumentare il contributo di sbarco in alta stagione da 3,50 a 5 euro.

Ieri infatti era in programma l'incontro dei sindaci elbani della Gestione associata per il turismo (Gat), incontro che però si era annunciato già abbastanza movimentato sia per la discussione già iniziata nella seduta del 5 Novembre scorso sia per le discussioni a mezzo stampa fra i primi cittadini dei Comuni di Capoliveri, Portoferraio e Rio. 

Infatti i sindaci di questi due Comuni, Mario Ferrari e Marco Corsini, nei quali  territori si trovano tre porti di attracco dei traghetti dell'isola d'Elba, avevano già annunciato la loro contrarietà all'aumento del contributo di sbarco mentre Ruggero Barbetti, sindaco di Capoliveri, ente capofila della Gat, aveva posto un ultimatum sull'aumento del contributo di sbarco, senza il quale, aveva detto, avrebbe lasciato la guida della Gat. A questo ultimatum era poi seguita una ulteriore discussione fra Barbetti e Ferrari.

L'incontro di ieri, mancando l'unanimità dei sindaci sulla decisione dell'aumento del contributo di sbarco, che poi doveva essere ratificata nei singoli Consigli comunali, si è quindi chiuso lasciando la situazione per il momento invariata.

Ora c'è da capire quale sarà la decisione del sindaco di Capoliveri e le eventuali evoluzioni della situazione. Anche perché siamo già a fine Novembre e urge programmare e decidere sulle attività che riguarderanno la prossima stagione turistica ma anche le altre attività comprensoriali finanziate o da finanziare con il contributo di sbarco.

Per capire che cosa c'è in ballo ricordiamo che il contributo di sbarco viene usato in parte per la promozione turistica dell'Elba, in parte per opere comprensoriali e una quota viene inoltre suddivisa fra i sette Comuni elbani. 

Nel 2018, in base agli introiti derivanti dal contributo sui passaggi nave, ai Comuni di Capoliveri, Campo nell'Elba, Marciana, Marciana Marina e Porto Azzurro sono andati 190mila euro, al Comune di Portoferraio 300mila euro e al Comune di Rio invece 285mila euro.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Sport

Politica

Attualità