QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12°16° 
Domani 11°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
sabato 16 novembre 2019

Cronaca domenica 18 ottobre 2015 ore 10:30

Elia, si pensa sempre più ad un malore

Le testimonianze dei compagni di stanza e i rilievi della polizia fanno pensare che Elia Barbetti sia stato colto da un malore prima di cadere



SAN VINCENZO — Mentre si attendono, e si attenderanno ancora a lungo, i risultati dell'autopsia condotta sul corpo del 17enne Elia Barbetti, l'ipotesi che in questo momento prende sempre più corpo è che un malore possa aver causato (o contribuito in maniera determinante) alla caduta dalla finestra posta al sesto piano dell'albergo in cui gli studenti alloggiavano.

A convincere gli investigatori, coordinati dal pm Piero Basilone, sono le concomitanti dichiarazioni rilasciate dai compagni di stanza che parlano di un malore già dopo cena e i rilievi della scientifica sulla traiettoria seguita dal corpo in caduta. 

Sul corpo del giovane sono stati infatti trovati i segni dell'impatto avuto prima con il davanzale della finestra sottostante e poi con il muretto di cinta che separa il cortile dell'albergo con lo spazio dell'impresa adiacente dove è stato rinvenuto il cadavere. Grazie alle testimonianze di compagni e professori sono state ricostruite le ultime ore di vita di Elia: la classe aveva trascorso la giornata in visita a Expo per poi tornare in albergo ma già dopo cena, avrebbero detto i compagni di classe, Elia mostrava i sintomi di malessere.

Durante la sera e la notte alcuni ragazzi si sono quindi radunati nella camera di Elia e dei suoi amici per trascorrere le ultime ore della gita insieme. Alcuni di loro hanno raccontato di aver fumato uno spinello e di aver bevuto alcolici. Attorno all'una, sono andati tutti a letto. 

Due o tre ore dopo Elia, sempre secondo le ricostruzioni, si sarebbe alzato e affacciato alla finestra e, forse a causa di un malore o di uno svenimento, è.precipitato per sei piani.

Quando le forze dell'ordine sono entrate nella camera dei quattro studenti hanno trovato tracce di marijuana. Sono in corso le indagini per individuare lo spacciatore che ha ceduto la droga a ragazzi minorenni mentre sarà  l'autopsia a chiarire se Elia abbia veramente assunto sostanza stupefacente e se questa possa aver provocato o aggravato il suo malore.



Tag

Sentenza Cucchi, Di Maio: «Salvini dovrebbe scusarsi con la famiglia»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità