QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 11°15° 
Domani 13°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
giovedì 21 novembre 2019

Spettacoli lunedì 24 agosto 2015 ore 19:36

Il Gray Cat Festival sbarca a Campiglia

Valentina Toni e la sua band omaggiano la Voce del Golfo, la follonichese Katyna Ranieri con una serata dedicata al grande jazz internazionale



CAMPIGLIA MARITTIMA — Martedì 25 agosto il Grey Cat Festival della Maremma sbarca a Campiglia Marittima con l' "Omaggio a Katyna Ranieri, la voce del Golfo" un concerto ricco di emozioni e sound patrocinato dal Comune di Campiglia e offerto da Bar Orsini, Ristorante Pizzica e Sestosenso Gourmet. 

Scenario naturale suggestivo per questo evento che si terrà in piazza della Vittoria alle 21.30, con lo sfondo del centro storico di Campiglia e del Golfo di Follonica affacciato sull'Arcipelago toscano. Sul palco Valentina Toni (voce), Augusto Ferretti (piano), Michelangelo Scandroglio (contrabbasso), Marco Ronconi (batteria), Gianni Rubolino (sax).

Il Grey Cat Jazz Festival è giunto alla trentacinquesima edizione e si tiene sotto la direzione artistica di Stefano “Cocco” Cantini che coglie il meglio della musica jazz internazionale ed italiana, e pone una particolare attenzione alle musiche attuali e ai progetti originali quale appunto quello dedicato a Katyna Ranieri.

La voce del Golfo - omaggio a Katyna Ranieri” è il progetto dell'artista follonichese Valentina Toni, ispirato alla grande interprete italiana, di origini follonichesi, Katyna Ranieri. Katyna Ranieri, cantante e attrice dalla voce delicata, duttile e sensuale, come si legge sul sito dedicato al progetto, acclamata non solo in Italia, ma richiestissima anche oltreoceano, è stata
l'unica artista italiana invitata ad esibirsi alla cerimonia degli Oscar (1964).

Valentina Toni debutta al Grey Cat nel 2001 con il progetto “Canzoni italiane” al fianco di Stefano Cantini, Raffaello Pareti, Mauro Grossi, Piero Borri, riconfermando la sua presenza anche negli anni successivi con diversi progetti, tra i quali “Dedicato a Luigi Tenco” nel 2002, “Joy of Jazz” nel 2003 e nel 2011 “The Art of Song”. 

Giovane artista, classe 1981, inizia a studiare canto e tecniche
dell'improvvisazione nel 1997 con Stefano "Cocco" Cantini. Negli stessi anni impara a conoscere il grande jazz d'oltreoceano ispirandosi a Diane Shuur, Chet Becker, Billie Holiday, Frank Sinatra, Diana Krall. Successivamente si sposterà a Firenze, dove inizia a perfezionarsi sulle tecniche di respirazione ed armonia vocale. Attualmente si esibisce come cantante solista nel progetto “7 modi”, ideato e diretto da Stefano Cantini.

Il progetto “La voce del Golfo - omaggio a Katyna Ranieri” nasce da un'idea di Valentina, idea che ha preso forma dopo l'ascolto di un brano scritto da Riz Ortolani, “More”, di cui è molto nota la versione interpretata proprio dalla Ranieri, artista di grande intensità e capace di spaziare dal genere
melodico a quello jazzistico.

Katyna Ranieri è nata a Follonica e cresciuta a Firenze. Iniziata la carriera artistica a San Remo con “Canzone da due soldi”, si è subito rivelata un'artista dotata di una particolare vocalità, notevoli capacità interpretative e spiccata teatralità. Il suo fresco talento ha anticipato il passaggio della canzone tradizionale italiana a uno stile più libero. 

Ad accompagnare Valentina Toni il pianista Augusto Ferretti, il contrabbassista Michelangelo Scandroglio, il sassofonista Gianni Rubolino e il batterista Marco Ronconi: un quintetto affiatato e consolidato che regalerà un concerto appassionato e coinvolgente, in percorso di riscoperta della canzone melodica italiane, con sonorità e arrangiamenti jazz.



Tag

Esplosione a Barcellona Pozzo di Gotto, il fumo visibile a chilometri di distanza

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Cronaca

Attualità