QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 22°24° 
Domani 21°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 18 giugno 2019

Attualità sabato 31 ottobre 2015 ore 19:04

"Il sindaco ignora i problemi dei cittadini"

Il gruppo consiliare Suvereto Protagonista torna alla carica sulla questione rifiuti e attacca l'amministrazione comunale



SUVERETO — "Il gruppo Suvereto Protagonista nel Consiglio Comunale del 22 ottobre 2015 ha presentato una mozione relativa al superamento delle problematiche relative alla gestione della nuova organizzazione raccolta rifiuti che è scaturita a seguito di assemblee pubbliche molto partecipate, promosse dal PD Suveretano, in cui i cittadini hanno potuto esprimere tutti i loro disagi nei confronti di una Amministrazione lontana dai problemi reali e che vorrebbe ergersi ad emblema della partecipazione quando in realtà , mesi fa, ha convocato solo 2 assemblee in paese e non ha convocato neppure la commissione consiliare preposta.

Mozione bocciata dal Sindaco Parodi e da Assemblea Popolare con uscita dall’aula da parte dei consiglieri di Suvereto Protagonista a seguito delle reiterate e pesanti offese da parte del Sindaco Parodi.

Fatto grave che per l’ennesima volta ha trasformato il Consiglio, sede in cui le forze politiche si dovrebbero confrontare a suon di proposte e di idee, in un luogo di offese gratuite e frivole.

La mozione da noi presentata chiedeva all’Amministrazione di impegnarsi al fine di: promuovere una campagna di informazione e sensibilizzazione adeguata, di riconsiderare il posizionamento dei bidoni qualora ricadessero in aree private con un’azione diretta dell’Amministrazione come garante degli interessi collettivi, di spostare la localizzazione della postazione di raccolta rifiuti per i commercianti dal Piaggione del Logo e dal parcheggio cimiteriale alle aree prossime al depuratore (si ricorda che il Logo è un bene che fa parte del patrimonio storico culturale, è circondato da residenza urbana e adiacente c’è un forno di panificazione e quindi con questa scelta di posizionamento si sono trascurati i problemi igienici sanitari e della sicurezza ambientale); aumentare il numero delle raccolte dell’indifferenziata per quelle utenze produttrici di rifiuti che possono creare dei disagi sia di igiene pubblica che di odori sgradevoli; inserire delle postazioni di raccolta dell’indifferenziata presso le zone di ritrovo delle squadre di caccia al cinghiale; estendere la distribuzione dei sacchetti per la raccolta del materiale indifferenziato ed organico a tutti gli abitanti de Comune per evitare di creare cittadini di serie A e di Serie B; riattivare il servizio porta a porta del bidone verde del multimateriale almeno per le utenze con fascia di età superiore ai 70 anni, in modo da soddisfare le esigenze di categorie socialmente più svantaggiate. 

L’assessore Pasquini ha considerato questa proposta come offensiva, dimostrando una scarsa attitudine e una incapacità a rivolgere uno sguardo a quella fascia della cittadinanza socialmente più bisognosa.

Assemblea Popolare ed il Sindaco Parodi hanno bocciato questa “mozione dei cittadini“, scaturita direttamente dalle lamentele della comunità durante le assemblee pubbliche, e dimostrano ancora una volta la distanza del palazzo comunale ai problemi reali. La giunta si è subito affrettata a dire che questo piano di raccolta differenziata spinta quasi al 100% nasce dall’esigenza di contenere costi/benefici e che più di così non potevano.

Suvereto Protagonista crede invece che prima di tutto l’obbiettivo debba essere quello di salvaguardare e tutelare il cittadino e che operazioni del genere, che assumono sempre di più un aspetto di marketing politico, devono essere pianificate e condivise con la comunità onde evitare disagi superabili".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità