QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 12°12° 
Domani 11°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 26 gennaio 2020

Attualità sabato 07 dicembre 2019 ore 09:00

Far ripartire lo sviluppo della costa toscana

Antonio Ricci e i sindaci della costa toscana

Alberto Ricci (Confindustria): "Far crescere il tifo per i rispettivi territori e raggiungere gli obbiettivi attesi soprattutto"



LIVORNO — Siglata nell'ambito dell'Assemblea generale di Confindustria Livorno Massa Carrara l’alleanza per lo sviluppo della costa toscana. I lavori si sono svolti venerdì 6 dicembre presso la sede di Livorno.

"La fascia costiera della Toscana possiede potenzialità di alto livello, sia in termini di produzioni, sia in termini di risorse umane. Tutto questo costituisce un insieme di fattori che, se adeguatamente supportati, sarebbero in grado di incrementare gli investimenti e conseguentemente aumentare l’occupazione", ha esordito nella sua relazione il presidente di Confindustria Livorno Massa Carrara, Alberto Ricci ribadendo l'importanza di infrastrutture, energia, utilities e bonifiche per la reindustrializzazione.

"Dobbiamo diventare tifosi accaniti di un nuovo sviluppo dei nostri territori e per questo ci misureremo con la determinazione che occorre, che è la stessa che ci ha portato a resistere fino ad oggi alle crisi economiche e, purtroppo, anche climatiche. - ha aggiunto - Occorre sostenere il consolidamento e lo sviluppo rendendo attrattivo il territorio per nuove iniziative, anche affiancando programmi di retention, che possano dare ulteriore impulso ai piani industriali. Crediamo fermamente che la sinergia tra le Multinazionali e le Pmi di subfornitura rappresenti un fattore competitivo fondamentale per favorire nuova conoscenza, per implementare il trasferimento tecnologico, per spingere all’introduzione di processi produttivi innovativi e, soprattutto, per stimolare l’accesso a reti di produzione internazionali e a nuovi mercati, così da rilanciare l’intera economia industriale del nostro territorio".

In questo mira il Coordinamento Multinazionali e Grandi Imprese di Confindustria Livorno Massa Carrara. 

"La nostra proposta è quella di un’alleanza di territorio finalizzata a condividere un piano a medio termine per il rilancio della costa toscana, che incrementi le occasioni di occupazione qualificata e favorisca gli investimenti in infrastrutture e innovazione, in grado di rimettere in moto l’ascensore sociale, puntando sulla formazione, le competenze, il merito".

Spazio è stato riservato anche ad alcune considerazioni sul sistema portuale rappresentato da Livorno, Piombino e Carrara, ritenuto "senza dubbio uno dei motori di sviluppo su cui puntare, per garantire al sistema produttivo di poter dispiegare le potenzialità insite nella rete infrastrutturale e nel sistema intermodale di cui disponiamo".

L’ammodernamento delle infrastrutture portuali, ferroviarie e stradali, presenti lungo la costa compreso il completamento della strada 398, infine, deve essere considerato come precondizione di una crescita economica stabile che sappia contenere le inevitabili crisi congiunturali.

Per questo la sinergia tra categorie economiche e istituzioni deve essere necessaria e forte per accelerare tutte le condizioni di sviluppo.

"Sarà infatti decisivo il ruolo delle Amministrazioni locali per quanto riguarda le infrastrutture, l’approvvigionamento energetico, i costi delle utilities con i loro criteri di tariffazione e quelli per lo smaltimento dei rifiuti. - ha sottolineato Ricci - Esiste, oramai da anni, un magma impregnato di ideologia del 'no a tutto', professata dai cattivi maestri sostenitori della decrescita felice, responsabili del paralizzante formalismo burocratico".

La realtà fotografata da Ricci, però, mostra una fascia costiera della Toscana che non è riuscita ad emergere nonostante siano stati decretati due Accordi di Programma, a Livorno e a Piombino.

"Un’azione integrata dei Comuni direttamente interessati potrebbe generare un modo efficace di progettare gli interventi infrastrutturali ed utilizzare pienamente i diversi canali di finanziamento. - ha concluso - Sono certo che gli Amministratori, che ringraziamo per essere intervenuti quest’oggi, possono essere i registi convinti del progetto di alleanza, così da far crescere il tifo per i rispettivi territori e raggiungere gli obbiettivi attesi soprattutto per le giovani generazioni".

All'iniziativa hanno partecipato Adelio Antolini, sindaco di Collesalvetti, Francesco De Pasquale, sindaco di Carrara, Daniele Donati, sindaco di Rosignano Marittimo, Francesco Ferrari, sindaco di Piombino, Francesco Persiani, sindaco di Massa e Luca Salvetti, sindaco di Livorno.



Tag

Casoria, gruppo di ragazzine accerchia e picchia una coetanea: il video che fa discutere

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Lavoro

Politica