QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 10°12° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 10 dicembre 2019

Attualità martedì 05 maggio 2015 ore 17:51

Mobilità urbana, ai cittadini la parola

Un questionario rivolto ai cittadini​ e compilabile sul sito del Comune per definire abitudini e necessità, verso una piano della mobilità sostenibile



PIOMBINO — Nell’ambito del percorso di elaborazione di un Piano della Mobilità urbana del Comune di Piombino, l’assessorato ai lavori pubblici e alla mobilità propone un questionario ai cittadini per recepire esigenze, abitudini, richieste e percezioni su questo tema. 

Il questionario è compilabile on-line collegandosi all’home page del Comune di Piombino www.comune.piombino.li.it e cliccando sulla sezione dedicata nella pagina, oppure può essere compilato in forma cartacea presso le sedi dei Quartieri e presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune.

E’in forma anonima e dovrà essere compilato entro il 30 giugno 2015.

Le domande contenute nel modello proposto riguardano dati come tempi e modalità di utilizzo di mezzi privati e pubblici, pedonalità, parcheggi, piste ciclabili e relative criticità connesse, proprio perchè l’obiettivo dell’amministrazione comunale è quello di avviare un percorso di revisione della mobilità generale del territorio, in chiave di sostenibilità ambientale, coinvolgendo tutti i cittadini.

L’assessore Claudio Capuano nelle settimane scorse aveva già avuto modo di illustrare il progetto complessivo che porterà all’elaborazione di un Piano della mobilità urbana, previsto dalla legge per i Comuni con popolazione superiore ai 30mila abitanti.

"Vogliamo guardare alle nuove forme di locomozione meno impattanti e alla tecnologia per raggiungere l'obiettivo del nostro programma elettorale, ossia quello di disincentivare l'utilizzo delle auto in città - sostiene Capuano - Il primo passo è certamente quello di costruire un quadro preciso della situazione. I risultati del questionario ci aiuteranno a capire esigenze, abitudini, richieste e percezioni su questo tema”.

Durante il periodo estivo l’amministrazione comunale definirà inoltre anche un calendario di incontri con i sindacati, le associazioni di categoria e tutti gli enti e associazioni interessati al problema della mobilità per raccogliere informazioni e critiche più approfondite. I primi risultati di questa opera di confronto si avranno a settembre.

"Alla fine del 2015 dunque avremo un quadro completo della situazione - ha sottolineato Capuano - mentre nell'anno successivo ci muoveremo passando ad un livello di confronto politico, con la volontà di raggiungere già alcuni risultati in termini di miglioramento della mobilità urbana. Il processo sarà completato con l’approvazione del piano di mobilità tra il 2017 e il 2018.”

L’elaborazione del Piano dovrà tenere presenti poi alcuni elementi fondamentali: il primo è costituito dalle aree che si libereranno a seguito della definizione del piano industriale di Cevital, anche rispetto alla realizzazione della 398 e alle possibilità di collegare in modo diverso il Cotone al centro urbano. 

L'altro elemento invece sarà la definizione dei tempi e delle modalità di spostamento dei binari della stazione ferroviaria che assieme allo spostamento della Coop, previsto presumibilmente nel 2018, porterebbero una trasformazione importante di quella parte del centro urbano. Un terzo fattore sarà poi la localizzazione dei parcheggi dopo la liberazione delle aree industriali.



Tag

Anziano accoltellato a Milano, De Corato: «I delinquenti devono restare in carcere»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità