QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 13°14° 
Domani 14°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
martedì 19 novembre 2019

Attualità lunedì 17 agosto 2015 ore 19:23

Oltre 22mila persone per Apritiborgo

​Apritiborgo saluta e dà appuntamento al prossimo anno. Si chiude un'edizione in crescita che fa segnare un picco di presenze



CAMPIGLIA MARITTIMA — Si chiude con un successo di pubblico l'edizione di Apritiborgo: nei cinque giorni in cui Campiglia è diventata palco diffuso sono state oltre 22mila le persone alla scoperta del centro storico fino nei suoi più piccoli vicoli.

“Siamo certamente soddisfatti della riuscita del festival che è piaciuto molto, ha avuto tanti spettatori e anche un pizzico di fortuna con il bel tempo che per l’intera durata ha fatto la sua parte – afferma il sindaco Rossana Soffritti – mi sembra che Apritiborgo si sia caratterizzato per gli spettacoli raffinati molto in sintonia con la bellezza del centro storico, e da una qualità che è stata percepita dal pubblico che è arrivato da molte città toscane, oltre che dalle zone limitrofe dove sono tanti i turisti presenti in questo periodo”.

“Uno dei festival di strada più importanti nel panorama nazionale – commenta l’assessore alla cultura e turismo Jacopo Bertocchi - che ha dimostrato con questa undicesima edizione di essere una manifestazione solida in grado di soddisfare anche un pubblico esperto e quindi esigente, così come quello più casuale che rimane incantato dalla bella atmosfera che si respira nell’intreccio di vicoli, vie e piazze del borgo. Insomma credo che abbiamo ben investito il contributo del Mibac e il patrocinio di Padiglione Italia di Expo 2015”.

Dopo l’anno scorso, considerato il record della decima edizione, i risultati del 2015 sono stati una bella sorpresa che stimola a fare ancora di più per il futuro. “Non che ci si aspettasse un calo di presenze – dice Bertocchi - ma una riflessione se la formula abbia necessità di una qualche rivisitazione è stata fatta e possiamo dire oggi che si tratta di una manifestazione matura, che regge molto bene, ma che ha ancora spazi per crescere, vedremo poi con quali modalità e in quali direzioni”. 

Commenti positivi anche dalla parte più tecnica e artistica, il dirigente del settore cultura e turismo e il direttore artistico Alberto Masoni, che rappresenta una figura autorevole nel settore dei festival di teatro di strada.

E poi, alimentato dalla poesia delle cose piccole e semplici e al tempo stesso di grande espressività, Apritiborgo, dall’anno scorso, è su Facebook con una pagina che ha sommato in questa edizione quasi 20mila contatti giornalieri, un numero importante come è importante è il numero degli spettatori, stimati, come nel 2014, superando i 22mila. 

E’ piaciuto anche il concorso fotografico Apriticlick! Anch’esso lanciato dalla pagina FB. Insomma un bilancio del tutto positivo dal quale si può già dire che ci sarà una dodicesima edizione del festival e che Apritiborgo dà a tutti appuntamento al 2016.



Tag

Caso Cucchi, Gabrielli: «Chi ha offeso dovrebbe chiedere scusa»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Politica