QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 13°14° 
Domani 13°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 17 novembre 2019

Lavoro domenica 07 maggio 2017 ore 20:00

Aferpi e indotto, le lavoratrici dal sindaco

Da venerdì le addette alle pulizie dello stabilimento Aferpi sono in sciopero e martedì mattina incontreranno il sindaco. Prima flash mob in piazza



PIOMBINO — Le lavoratrici addette alle pulizie nello stabilimento Aferpi chiedono chiarezza sul loro futuro lavorativo, soprattutto dopo la possibilità del rinnovo dei due anni del contratto di solidarietà per i dipendenti di Aferpi.

"Se il numero dei lavoratori diretti presenti in azienda è invariato e rimarrà nella stessa percentuale di questi ultimi due anni,  perché ridurre i servizi come quello delle pulizie civili? - hanno domandato Ugl e Filcams Cgil - È facilmente intuibile che si tratta di una contraddizione. Se, come sembra, si parla di progetti confermati, agroindustria e logistica, il lavoro sarà ancora di più rispetto a questi anni non in meno. Per questo continueremo a chiedere che siano mantenute le condizioni sottoscritte con le parti sociali".

Intanto per le lavoratrici della ditta di pulizie dello stabilimento è stato ridotto il carico lavorativo e sono in sciopero da venerdì (leggi l'articolo consigliato). La loro mobilitazione continua e martedì mattina alle ore 10.30 una delegazione sindacale incontrerà il sindaco Massimo Giuliani per parlare proprio del futuro dell'indotto.

Prerogativa dei sindacati Ugl e Filcams Cgil è: "lasciare invariato l'orario lavorativo già ridotto all'osso del personale delle pulizie che la committente ha chiesto nel momento dell'aggiudicazione dell'appalto a Cooplat e che è parte integrante dell"accordo di passaggio del personale e del.successivo. accordo per l'ammortizzatore e tavolo immediato per il rinnovo degli ammortizzatori in scadenza per gli appalti delle pulizie e mense. Chiederemo - hanno aggiunto - che la tipologia di ammortizzatore sia la stessa dei metalmeccanici e che sia garantita la medesima durata. Ovviamente ci sono altre aziende dell'indotto di cui bisognerà parlare tutti quanti seduti attorno allo stesso tavolo".

Prima dell'incontro, martedì alle 9.30 sotto al comune ci sarà un flash mob contro l'indotticidio per dar voce a chi vuole lavoro e dignità.



Tag

Valanga in val Martello: «Abbiamo evacuato tante persone, feriti non ce ne sono»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità