QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 13° 
Domani 15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
venerdì 22 febbraio 2019

Attualità giovedì 09 febbraio 2017 ore 14:20

Approvato il nuovo piano per la qualità dell'aria

E' un sostanziale adeguamento della versione 2011 approvato all'unanimità dal consiglio comunale. Previsti interventi nel settore mobilità



PIOMBINO — Approvato dal consiglio comunale il nuovo Piano di Azione Comunale (PAC) per il miglioramento della qualità dell'aria.

Il PAC era stato già approvato in una precedente versione nel 2011 con validità fino al 2013. Dal 2010 erano stati rilevati due superamenti del NO2 (biossido di azoto) nel 2010 e del PM10 nel 2013, entrambe nella stazione di traffico LI-Giardini, in viale Unità d'Italia. Per questi superamenti, il Comune ha dovuto predisporre pertanto un adeguamento del Piano, che è quello proposto al consiglio comunale e approvato con i voti favorevoli di Pd, Sinistra per Piombino, Ascolta Piombino, Spirito Libero e l'astensione di Movimento 5 Stelle e della lista Un'altra Piombino.

“In sintesi – ha spiegato l'assessore all'ambiente Marco Chiarei – il nuovo documento prevede tre linee di azione principali per migliorare la qualità dell'aria: interventi strutturali sulla mobilità che vadano a migliorare la situazione del traffico veicolare, interventi nel settore del riscaldamento e del risparmio energetico, per l'educazione ambientale e il miglioramento dell'informazione pubblica. Manca il tema dell'efficientamento energetico relativo all'illuminazione pubblica perchè questo settore non ha un riflesso immediato sulle immissioni in atmosfera, ma solo indiretto". Impegnandosi sul risparmio energetico, dunque, si potranno ridurre le emissioni atmosferiche. 

Nel Piano sono riportate tutte le informazioni raccolte mettendo a fuoco sia le interazioni tra le varie tipologie di inquinanti e le sorgenti emissive, sia la valutazione delle possibili azioni da attuare per contrastare l’inquinamento. Per quanto riguarda gli interventi strutturali nel settore della mobilità, il piano contiene il prolungamento della S.S. 398 fino al porto di Piombino con tempi di realizzazione 2018-2021; il monitoraggio dei flussi veicolari nello svincolo con il viale Unità d'Italia e la riorganizzazione di questo snodo all'entrata di Piombino; la realizzazione di un parcheggio scambiatore nelle aree di Città Futura, l'obbligo di spegnimento dei motori dei veicoli durante le fermate, gli incentivi per la mobilità elettrica, una stazione di ricarica elettrica con aree di sosta dedicate, alimentata da parcheggio attrezzato con fotovoltaico in area portuale, il miglioramento del servizio ferroviario sulla tratta Piombino-Campiglia e altri interventi.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Politica

Attualità