QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PIOMBINO
Oggi 24°26° 
Domani 23°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdicornia, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdicornia
domenica 18 agosto 2019

Elezioni venerdì 07 giugno 2019 ore 09:42

Appello al voto di Francesco Ferrari

Francesco Ferrari

“Scriviamo insieme la storia di Piombino”, così ha esordito il candidato di centrodestra e civiche Francesco Ferrari nel suo appello al voto



PIOMBINO — "Noi vinceremo. Vinceremo perché siamo dalla parte dei giusti. Vinceremo perché siamo liberi. Vinceremo perché siamo appassionati".

Così ha esordito il candidato a sindaco della coalizione di centrodestra e civiche Francesco Ferrari nel suo appello al voto in vista del ballottaggio di domenica 9 Giugno a Piombino.

"In questi lunghi mesi di campagna elettorale, in questi ultimi giorni di ballottaggio, abbiamo tutti quanti capito quanto Piombino desideri cambiare. È una richiesta legittima, necessaria, che affonda le radici nella mole di errori drammatici commessi da una classe dirigente ormai allo sbando. Una classe dirigente che adesso ha timore solo a pronunciare la parola raddoppio, se si parla di discarica. Una classe dirigente che fino a ieri diceva che 'Rimateria è indispensabile', ma che oggi impunemente promette di non far conferire, in una azienda che hanno appena privatizzato, rifiuti provenienti da ogni dove. Una classe dirigente che sta costringendo a turni disumani il personale sanitario solo per far sì che il punto nascite chiuda il giorno dopo le elezioni.

È necessario liberarci da questa incompetenza dolosa. - ha detto - È necessario zittire tutto l'odio grondante con cui hanno imbrattato questa campagna elettorale e gli ultimi anni di governo annaspante. Noi siamo diversi. Noi saremo diversi: noi amministreremo con l'unico intento di fare il bene di tutti. Saremo dialoganti, aperti. Saremo democratici e trasparenti.

Ci impegneremo per generare lavoro, dando strumenti ad un porto che può diventare punto di riferimento per traffici ed investimenti. Ci adopereremo per dare finalmente collegamenti moderni tra Piombino e l'entroterra. Ci prenderemo cura di un territorio che è stato usato, svenduto, violentato.

Quello di domenica prossima è un voto di libertà. È un voto che odora quasi di referendum: i piombinesi sono chiamati a scegliere tra il malgoverno degli ultimi anni e il reale e atteso cambiamento. Un cambiamento, quello che vogliamo, che è profondo, che è nei concetti, nei progetti, nelle donne e negli uomini. Nei modi. Nei valori.

Cambiare non è pericoloso. - ha concluso - La democrazia è cambiamento. Votate per il cambiamento. Votate e scrivete la storia di questa città. Votate Francesco Ferrari sindaco".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità